martedì 16 febbraio 2010

DOPO 21 ANNI CHE E' STATA SOLO MIA, MI HA TRADITO

enel Età: 46 Salve,sono sposato da 21 anni, mia moglie ha conosciuto solo me,sia setimentalmente che a letto.
E' una settimana che ho scoperto che ha avuto una relazione con un collega di lavoro, non ha negato, è arrivata a stare da sola in una camera di albergo con l'altro, nudi sul letto, ma che poi non è andata fino in fondo.
L'ho perdonata, credo,la amo tanto, però penso che ha fatto l'amore con l'altro. Lei dice che è serena, che non l'ha fatto.
Mi sento come una pentola che bolle sull'acqua, ora sale la bolla dell'amore,poi quella della rabbia, poi quella della gelosia, poi quella della depressione, poi quella del fallimento.Da quando è successo le faccio trovare bigliettini d'amore, rose, le ho regalato un cuore spezzato e l'altro lo tengo io. Dice che mi sta riscoprendo, che ha capito che stava mettendo tutto in gioco per nulla,che sono una bella persona sia dentro che fuori,che mi ama.
Abbiamo sempre avuto una ottima intesa sessuale, non abbiamo mai permesso a nessuna persona di entrare nelle nostre cose, quando c'erano dei problemi non abbiamo mai mostrato all'esterno niente, tutti ci dicevano che eravamo una coppia invidiabile.Dice che si sentiva sola, inutile. Che stupido non averlo capito in tempo,penso che se è successo questo la colpa è anche mia.Le ho detto che nessuno mai deve sapere niente di questa storia,non lo merita la sua rispettabilità, la sua onorabilità. Ho parlato al cellulare con l'altro, gli ho detto di non avvicinarsi piu a lei, di non cercarla piu, sono tentato di conoscerlo,di parlare con l'altro,non so.Abbiamo deciso di voltare pagina, di ricominciare tutto daccapo, è difficile.Il pensiero che sia stata cosi intima con un altro uomo mi distrugge. Due giorni dopo la rivalazione, abbiamo fatto l'amore, è stato bello.Dice che sono molto protettivo nei suoi confronti, è vero, non l'ho mai controllata,mai seguita, ho sempre avuto fiducia in lei, sempre.Ora che devo fare? non so sono molto combattuto, ho voglia di ricominciare, ma la cosa mi pesa tanto.mi dia un consiglio.enel
--------------------------------------------------------
Le rispondo con una citazione di G.Turnaturi:
'Il tradimento ci pone di fronte alla più grande tragedia dei rapporti umani: l'inconoscibilità dell'altro.'
Non c'è consiglio che possa fronteggiare il bollire di sentimenti che avverte. Solo col tempo ed avviando una sincera e profonda riflessione individuale e di coppia potrà arrivare a convivere con tale esperienza.
Saluti
Dott. Roberto Cavaliere

23 commenti:

Anonimo ha detto...

Il tradimento è un'esperienza davvero devastante perchè ci pone davanti a noi stessi e all'altro come non avremmo mai pensato di vederci e vederlo. Immagino i tuoi sbalzi di umore. Ci vuole tempo per riuscire a ritrovare un'equilibrio, prima in te stesso e poi tra di voi. Conoscere l'altro non ha senso, non servirebbe. Serve invece indagare a fondo il malessere di tua moglie e il vostro diverso sentire all'interno della coppia in questi anni. Questo per ritrovarvi e superare davvero questo trauma.

Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Io nn riesco a venirne fuori..
Continuo a fare l'amore con lui cercando di essere sempre migliore, cercando di fargli capire che via da queste mie mani nn c'è niente...
Eppure, mi basta un capello.. un cuscino spostato.. un'impronta sullo specchio per perdere quell'ombra di equilibrio che a fatica sto cercando di impormi...
R.

Marija ha detto...

21 anni di vita “perfetta” è cercare di fermare il tempo … non ti fa crescere … è statica … La vita è movimento, è sbagliare, è imparare, andare avanti … non ti concentrare sul dolore … accetta la situazione perché non puoi cambiare niente, perdi solo energia e stai male … lascia andare … lascia fluire … non riesci a controllare niente … ci arrivano le lezioni che dobbiamo imparare … tutto è bene … cerca di vivere il presente … non esistono ne passato ne futuro solo presente, solo qui ed ora … Non chiederti “Perché proprio a me ?” ma “Cosa devo imparare ?” e “Quale è il dono di questa situazione?”. Devi avere la fiducia e devi dire “SI, qualunque cosa sia io la accetto”
Ti voglio bene.

1. "Le persone più felici non sono necessariamente coloro che hanno il meglio di tutto, ma coloro che traggono il meglio da ciò che hanno."
2. L'amore non vuole avere, vuole soltanto amare. Hermann Hesse
3. "Ogni avvenimento nella vita ha la sua ragion d'essere, in quanto tutto ha una causa più o meno remota."
4. Ognuno è tanto infelice quanto crede di esserlo. Seneca
5. Il vero amore non é né fisico né romantico. Il vero amore é l'accettazione di tutto ciò che é, é stato, sarà e non sarà.

Anonimo ha detto...

sai non ti conosco, ma quando ho aperto il sito, credevo di leggere la mia lettera: a me e' successa la stessa cosa, con l'unica differenza che io sono la moglie "tradita"e ho provato una fitta al cuore, perche' anche noi, come coppia stiamo cercando di ricominciare, ma non e' facile per me,quando penso, che non sono piu' io il suo punto di riferimento,e sopratutto,che abbia abbracciato,baciato e ben altro un'altra persona. si mi sento umiliata...

Anonimo ha detto...

Cara Marija, non è così facile da fare ciò che scrivi, soprattutto dopo un tradimento. Non è facile dire che si accetta l'altro per quello che è, che gli si vuole bene nonostante tutto, perchè il tradimento è rottura, è trauma, è violenza e non si può prenderne solo atto.
Se poi si decide di rimanere insieme la strada è ancora più dura. Non si può e non si deve far finta di nulla perchè quell'evento ci parla di cose che non abbiamo voluto vedere, ci racconta della fragilità dell'altro, della sua imperfezione e di come proprio chi diceva di amarci ci abbia fatto così male.

E qui mi ricollego all'anomimo del secondo post: per venirne fuori è importante che tu non nasconda il fatto. Lui non ti ha tradita perchè non sei brava, buona e bella. Le sue motivazioni sono altre e riguardano lui, le sue insicurezze, il suo egoismo, la sua superficialità o altro ancora. Si tradisce per moltissimi motivi.

Per superare davvero un tradimento non bisogna far finta che non sia successo, o trasformarsi nella più perfetta delle mogli o delle compagne per far si che tutto torni come prima, perchè nulla è più lo stesso, perchè questo evento ci ha cambiato profondamente. E si può superarlo solo affrontandolo, guardandolo bene e essendo pronti anche all'eventualità che quella persona, che avevamo scelto, che abbiamo amato, forse non è più per noi. Oppure essere pronti a rinegoziare completamente le basi del rapporto.

Ci vuole tempo, dolore e lacrime, periodi in cui si sta bene si alternano a momenti in cui tutto torna a galla come se fosse successo ieri. Ma io credo sia davvero l'unico modo per poter superare davvero questa esperienza e non doverci magari rifare i conti dopo anni.

Cara anonima, se non ci riesci da sola cerca di farti aiutare a superare questo trauma. Rivolgiti ad uno specialista. E' importante che tu possa tirare fuori ttta la sofferenza che provi.

Un abbraccio grande
Una moderatrice del forum

Anonimo ha detto...

é successo anche a me dopo 20 ho scoperto che mio marito si vedeva con una giovane donna e che si telefonavano tutti i giorni.Lui mi ha giurato che non c'è stato niente e che è durata solo 2 mesi, ma io non gli credo,e soffro al pensiero che mentre io attraversavo un momento difficile, lui invece di aiutarmi,pensava a se stesso ed ai suoi istinti.All'inizio sono stata forte,ma più passa il tempo più sto male.Gli ho chiesto aiuto,di aitarmi a capire ma lui è stato sempre molto vago e questa è la cosa che mi ha dato più fastidio, questo volermi escludere da quella che è stata la sua vita quando tradiva.Adesso non so proprio che devo fare,ma vedo che siamo in tanti.Un grosso abbraccio a tutti i traditi

Anonimo ha detto...

Io sono caduto in una depressione post traumatica dopo aver scoperto il tradimento di mia moglie. Avevo la più completa fiducia in lei e questo fatto mi ha procurato delle ferite profonde che non riesco a superare da solo. Mia moglie è ancora con me, parliamo moltissimo ed analizziamo tutti i giorni i motivi della nostra crisi partendo da lontano. Credo che la maggior parte delle colpe le abbia io e me le predo pure ma io non l'ho mai tradita pur avendone avuto l'occasione e questo mi rende maledettamente triste. Stiamo cercando di ricostruire il nostro rapporto con basi diverse ma è un cammino lungo e doloroso perchè lei non riesce a ritrovarmi dentro di se come prima e questo la fa soffrire. Io impazzisco ogni giorno di più perchè la amo da morire e la desidero ma non facciamo l'amore perchè lei dice d avere un blocco psicologico in quento io l'ho offesa e umiliata nella sua femminilità quando avevapreso circa 20 chili di peso. Adesso è dimagruta, è di nuovo la splendida donna di prima ed io soffro perchè lei non mi si concede. In questo momento credo anche di soffrire oltre che di depressione anche di dipendenza affettiva e sto malissimo. Come vedi ci sono casi di sofferenza simili al tuo se non più grandi. Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Rieccomi qui a scrivere dopo un anno dall'accaduto, beh che dire, è stata un'esperienza devastante,ho pianto tanto, come un bamnbino.Per un periodo abbaimo fatto terapia di coppia,penso ci sia servita molto,però dopo abbiamo deciso di non seguirla piu, perchè ci accorgevamo che dopo una seduta litigavamo molto.
Oggi io sono molto cambiato nei suoi confronti,a volte mi sento distante,avrei voglia di scappare,altre volte mi sento molto in sintonia con lei.Non so come mai.

Anonimo ha detto...

ciao a tutti è da una settimana che ho scoperto di essere stato tradito premetto che abbiamo un bimbo di 4 anni le mi detto che è confusa però quando siamo in casa non mi guarda in faccia cerca di evitarmi e sembra quasi che sia stato io non so che fare sopratutto per il bimbo

Fabio Massimo Cantelli ha detto...

Ci sono passato anche io. Durante un matrimonio.
Lasciamo perdere i soliti luoghi comuni del tipo: il tradimento ti aiuta, e bippate del genere.

Il tradimento ti mostra che l'altra metà ha DECISO di SUA TESTA di trovare la SUA soluzione ai problemi. Una soluzione estremamnte egoista.

Mettiamola sul lato pratico. La coppia ha dei problemi del tipo come al solito "sentivo di non ricevere abbastanza attenzioni".

La persona matura prende l'altra persona e gli espone il problema DICNDO PURE in maniera diretta: certe mancanze di attenzioni possono culminare con il tradimento. SE NE PARLA! PRIMA CHE SUCCEDA!!!!

Agire e tradire avendo come SCUSA il fatto che si era piu' o meno vagamente accennato che ci si sentiva soli, mancanza di attenzioni e bla bla bla è SOLO una SCUSA. UNA PORCATA DA VIGLIACCHI!

Avete il coraggio di tradire? Bene allora DOVETE avere ANCHE il coraggio di parlarne PRIMA CHE SUCCEDA!

RAGAZZI SVEGLIA!! Le frasi del tipo "ah mi mancavano attenzioni...." (e allora ho fatto sesso con un altr'o\a sono solo delle SCUSE SOCIALI!! SCUSE DI CONVENIENZA!!!

Se una persona AMA VERAMENTE e riperto VERAMENTE la persona che gli sta vicnino, ci va ci parla e dice TUTTO! ANCHE CHE LA SITUAZIONE POTREBBE CULMINARE CON IL TRADIMENTO!

Nella vita bisogna ESSERE CHIARI.

Ricordate che la persona che vi ha tradito non lo è stata. E un giorno o l'altro potrebbe rifarlo. NOn ho detto che LO RIFARA'.
Ma POTREBBE rifarlo. Perchè non è una persona CHIARA. Al prossimo suo malessere interiore cosa farà? Verrà da voi a parlarne? O si butterà fra le braccia di un altro?

A voi la scelta di vivere la vostra vita nel dubbio o meno.

Io nel dubbio (o nel far finta di non vedere) non ci vivo.
"L'uomo può vivere con il SI con il NO ma non con il FORSE". Il dubbio ti logora la vita.

Anonimo ha detto...

Ciao, meno di una settimana fa ho scoperto che mia moglie ha avuto una relazione con un altro uomo. Tutto ciò è avvenuto su internet: si sono conosciuti, hanno iniziato a chattare e poi a detta sua e finito tutto lì. Non si sono mai incontrati, per cui non c' è stato un vero tradimento fisico, ma mi ha confessato che se si fossero incontrati sarebbe sicuramente successo.
Che cosa devo fare? Mi sento come un cane bastonato e anche se questo evento ci ha spinti al dialogo. Ogni volta che sono solo ripenso a tutto e sto malissimo. Non so come uscirne! Io la amo e le voglio un bene dell' anima. Mi chiedo come abbia potuto farmi questo.Ma la conosco veramente? Ho paura di lei, di come mi si sia rivelata all' improvviso.
Un forte abbraccio a tutti voi: vi sono vicino.

Anonimo ha detto...

Ciao, meno di una settimana fa ho scoperto che mia moglie ha avuto una relazione con un altro uomo. Tutto ciò è avvenuto su internet: si sono conosciuti, hanno iniziato a chattare e poi a detta sua e finito tutto lì. Non si sono mai incontrati, per cui non c' è stato un vero tradimento fisico, ma mi ha confessato che se si fossero incontrati sarebbe sicuramente successo.
Che cosa devo fare? Mi sento come un cane bastonato e anche se questo evento ci ha spinti al dialogo. Ogni volta che sono solo ripenso a tutto e sto malissimo. Non so come uscirne! Io la amo e le voglio un bene dell' anima. Mi chiedo come abbia potuto farmi questo.Ma la conosco veramente? Ho paura di lei, di come mi si sia rivelata all' improvviso.
Un forte abbraccio a tutti voi: vi sono vicino.

Anonimo ha detto...

Hai detto giusto che il forse ti logora.... a me sta valutando adesso.
In pratica dono sposato da 21 anni e mi hanno detto che 17 anni fa mia moglie aveva una relazione.
La cosa mi pare talmente assurda che non do piu che cosa pensare anche perché. E stata detta da una persona checi ha sempre causato problemi.
In pratica e ' mia suocera che lo ha. Saputo da mia cognata. Lo hanno detto ora solo perché. Mia moglie ha avuto dei dissidi con loro
In pratica sospetto che abbiano voluto farci del male
Mia moglie dice di non avere fatto nulla 'io le crederei anche' ma sono assalito dalla dubbio e sento che ne va di mezzo la serenità

giggino ha detto...

hai mai usato un vibratore o un fallo di lattice durante gli amplessi con tua moglie ? Eppure è una pratica comunissima. E se provi a trasformare l'altro uomo in un semplice oggetto sessuale?... Tu e tua moglie amici e complici nell'usarlo come e quando volete...
Solo tu e tua moglie ne sarete al corrente e questo rinforzerebbe la vostra intesa dando nuovo vigore a un amore che ha fatto ormai il suo tempo. In giro c'è chi lo chiama "cuckoldismo" ma se serve a stringere voi due in un confidenziale segreto che ve ne frega ?

Anonimo ha detto...

Caro amico non prenderti colpe che non hai prendi atto che l'unica colpa che hai e che non hai valuto il cesso della persona che hai vicino non sentivi la puzza ...

Se non hai figli mandala a cagare e vattene in brasile per un po di tempo


Meglio soli che male accompagnati

Anonimo ha detto...

Scappa

Anonimo ha detto...

a me credo che stia ccadendo adesso e non so cosa fare lui nega dice che è depresso ...

Anonimo ha detto...

salve a tutti vorrei raccontarmi la mia storia sono sposato da 12 anni, il nostro rapporto non è mai stato tranquillo un po per il lavoro che manca un po per il rapporto con i suoceri di entrambi i litigi non mancavano.ma io fin quando non è scoppiata questa situazione pensavo che il nostro amore poteva anche superare tutto!ora vi spiego,circa 4 mesi fa ho notato sul mio facebook che mi era arrivata una richiesta d'amicizia di un lontano cugino di mia moglie: questo tizio aveva avuto una storiella con lei (tipo fidanzatino delle medie) io lo accettata è lo commentata con lei dicendogli ma questo che vuole è lei boo io ce lo da un po come amico e bravo è simpatico è io ok! questo tizio non ha fatto che messagiare con me cercandomi scuse tipo ci prendiamo un caffe ci vediamo io non ho niente da fare e via cosi dopo circa un mesetto durante una nostra solita lite è piccola separazione in casa normale tra coniugi tipo io dormo con i bambini ,io non ho fame, ok io vado a fare un giro,ecc.ecc. mi accorgo che gli arrivano messaggi sul cell premetto in 12 anni io non ho mai avuto ne il motivo è ne la volonta di controllarla in nessun modo . quella mattina cerco è trovo le sue password entro nella chatt è mi cade il mondo addosso comincio a leggere dialoghi piccanti commenti dei vari incontri ecc.ecc. a quel punto sono scoppiato ,magari io ho reagito un po male in tutti i sensi in fin dei conti ho preso di petto a lei dopo un dialogo di 36 ore lei ha ammesso tutto giurandomi è sacramentando che si sono visti solo due volte (nel senso di incontri sessuali) è lei voleva solo un po di calore sentirsi dire frasi di affetto è lui aveva fatto proprio tutto questo promettendogli che lui sarebbe stato con lei in tutto avrebbe lasciata la moglie con cui viveva una vita di inferno è lei aveva accettato questo. ora siamo tornati insieme: (ci sono coccole, bacetti,frasi dolci,piu sentimento nel sesso,)ma ora vi dico una cosa dentro me ce una rabbia mostruosa ,non ce notte che non pensi cose strane verso lui, non ce cosa che faccia lei a cui io nella mia mente non trovi qualcosa che non va, non ce momento nelle nostre giornate in cui io non pensi a quello che lei mi ha fatto. vi chiedo un consiglio cosa devo fare o perlomeno ci sara una soluzione andra via via scivolando dai miei pensieri vi ringrazio in anticipo grazie

Anonimo 7 ha detto...

Salve ragazzi, io ho scoperto da circa 1 mese che mi moglie si é baciata più volte con un collega di lavoro....non ci sono mai stati rapporti sessuali tra loro, ne sono sicuro perchè ho letto tutti i messaggi sul telefono che ci sono stati tra loro e i messaggi scambiati con la sua collega che gli ha parato il sacco. Lei dice che la colpa é stata mia perchè non la consideravo più come prima, io gli o ho risposto che una vigliacca e ha saputo pugnalarmi alle spalle e in più vuole scarico armi pure le colpe "fai pena e sei una poveraccia" gli ho detto . Gabbiamo un figlio di 2 anni compiuti da un mese!!! E non so cosa fare... Se sono qui a scrivere é solo per lui per cercare di fare la scelta giusta.... Una cosa é certa io potrò camminare sempre a testa alta e anche mio figlio nei miei confronti!
Ciao tutti

Anonimo ha detto...

io ho tradito per poco senza particolare interesse per la persona con cui l'ho fatto,senza motivazioni giuste o sbagliate, per rabbia noia o a causa del peso di responsabilità di innumerevoli anni,dall'economia alla salute e tante altre cose.
Ritengo l mio comportamento sbagliato, poiche' sono venuta a mancare di onestà rispetto al marito, ed ora sto parecchio male da 18 mesi per i sensi di colpa che mi hanno portato ad uno stato di depressione .
Ad oggi non ho confessato mai nulla e tutto e' diventato difficile e vorrei non aver dovuto mai fare scelte cosi' stupide e superficiali

Anonimo ha detto...

Sono pochi giorni che ho scoperto che mia moglie dopo 19 anni di matrimonio mi ha tradito, come dice lei che lui non c'è stato niente, solo scambio di foto nude e abbracci e baci. Le ho chiesto dove ho sbagliato e mi ha risposto che io non ho sbagliato nulla e lei che ha commesso l'errore. Io la perdono ma mi resta il dubbio de veramente non hanno fatto niente è questo quello che mi logora. Qualcuno potrebbe d'armi un consiglio.

Janetmagica ha detto...

Il mio compagno a 34 anni, dopo 15 anni insieme, e' stato con una ragazzina di appena 18 anni. La cosa che più mi ha addolarato non e' stato il tradimento, ma il fatto che fosse capace di approfittarsi della coglionaggine di una ragazzina purtroppo non nuova a queste esperienze che si era presa una cotta per portarsela a letto.E probabilmente non e' l' unica con cui e' stato... Mi ha detto poi tante di quelle bugie, proprio a ne che mi sono fidata di lui tutta la vita è non l' ho mai tradito pur avendo tante occasioni... Che depressione. Mi sento come se avessi buttato via tutta la mia vita con la perdona sbagliata. Come se non lo conoscessi affatto dopo 15 anni di amore...

Anonimo ha detto...

Ripagalo con la stessa moneta