venerdì 22 febbraio 2013

MIA MOGLIE MI HA TRADITO DOPO 20 ANNI DI MATRIMONIO


Michele Età:   48
Pochi giorni fa sono venuto a conoscenza che mia moglie
dopo 20 anni di matrimonio mi ha tradito. Una relazione di 2 mesi. Mi sono
accorto con immenso sgomento che la cosa non era solo una questione di sesso, ma una vera e propria infatuazione,si potrebbe parlare di una cotta se non si trattasse di persone vicine hai 50 anni. Abbiamo un figlio di 12 anni lavoriamo insieme nell\'azienda di famiglia e con questa cosa rischia di mandare all\'aria tutto. Io cerco di resistere, cerco di recuperare il rapporto, cerco di non far soffrire il figlio che sta entrando nell\'età più complicata della
vita, cercando di far sembrare la famiglia ancora unita. Ma il vero problema è
lei, la vedo strana infelice, malgrado mi abbia giurato che anche lei intende
riprovarci non mi convince. E' stata completamente rapita da quella relazione
è tornata una bambina di 15/16 anni ho scoperto che usciva quasi tutti i
pomeriggi con lui, che la domenica e il sabato pomeriggio, giorni nei quali
siamo sempre insieme gli mandava 10/12 sms e lo chiamava altrettante volte, ho scoperto che ogni mattina gli mandava il primo sms appena sveglia e l'ultimo sms la sera prima di coricarsi. Sono moralmente distrutto , umiliato, azzerato fisicamente, non dormo più mangio poco, non so proprio come comportarmi. Mi sono sempre compiaciuto di essere ancora innamorato della moglie con la stessa intensità di venti anni fa e mi accorgo che invece lei chissà da quando era già in crisi. Voglio cercare di recuperare il rapporto perchè l'amo ancora, ma non so se riuscirò a sopportare ancora per molto questa pressione emotiva. Se avete consigli sono ben accetti

47 commenti:

Anonimo ha detto...

Non vale la pena soffrire, bisogna provare a contenere o lenire la delusione e la rabbia, che in fondo in fondo mi alimentano.Non faccio sesso con la mia da circa 2 anni; si rifiuta, inventa delle scuse,ormai non ci provo piu', ho lasciato perdere, ho desistito.Sono un bell'uomo, potrei ancora avere tante donne ho 54 anni, eppure, sebbene ancora notevolmente virile e non indifferente alle attenzioni di altre donne,non voglio invischiarmi in un'altra storiaccia, non ne ho voglia, per ora.Sono ancora innamorato di lei come il primo giorno, con un'energia travolgente, ma non voglio coinvolgerla né tantomeno renderla partecipe, ormai lei ha preso la sua strada, ha preso una decisione, e sicuramente mi tradisce con un suo collega. Si inventa uscite con le amiche, al cinema, richiede la sua libertà di fare e disfare,e lo ritiene naturale. Non ho deliberatamente cercato le prove del tradimento perchè non so' come potrei reagire all'evidenza, e francamente non mi interessa avere le prove.Abbiamo un figlio di quasi 18 anni,e conosco le cose del mondo e le persone, quindi non ho bisogno di foto o di vedere il fatto reale compiersi davanti ai miei occhi; non ho nessuna intenzione di recuperare il rapporto, anzi, talvolta sono contento che lei viva la sua vita così, in fondo in fondo, in questo modo non riesce ad inquinare il ricordo di quell'amore che ho per lei.Provo rabbia, allo stomaco,ma trovo inutile cercare di ostacolare la cosa,a cosa servirebbe? non riavrei indietro la stessa persona che amavo, e non mi interessano i perdoni, i ripensamenti, le indulgenze, lei ha fatto la sua scelta, ed io la rispetto, che faccia pure cio' che vuole.Non ho voglia di vendicarmi, perchè mai, sarebbe troppo facile e per nulla appagante.E' cosi' la vita; un tempo mi scopavo le donne altrui, e me lo ricordo bene, adesso tocca a me sapere che qualcun'altro si scopa mia moglie; è una ruota che gira.

Anonimo ha detto...

essi fratello e' proprio cosi

Marta Ubner ha detto...

Ciao, sono una donna. Sei ha ferito proprio perchè in tua moglie c'era del sentimento. Ho tradito mio marito che amavo, amo e con il quale andavo d'accordo a letto solo per sesso, perchè alla ricerca di una novità, di un'emozione. Era come se volessi essere più soddisfatta. Nei giorni successivi ero più eccitata da mio marito, era lui a sembrarmi una novità, mi sembrava quello dei primi mesi insieme. Per onestà ho confessato, lui ha capito e mi ha detto che ha superato presto proprio perchè non c'era sentimento, ma si è meravigliato che la mia avventura abbia stuzzicato la complicità di coppia. Leggendo la tua storia vedo che è opposta alla nostra, io non ho fatto mancare nulla a mio marito, mentre tua moglie ti ha tolto tutto... tu non hai superato e non c'è ancora una soluzione. L'unico consiglio che sento di darti è quello di ricoprirla di attenzioni, facendoti vedere sicuro e onesto, visto che la ami. Lo stesso deve fare Anonimo, la cui moglie non è detto che lo tradisca, magari è solo stanca della routine ed aspetta che i suoi desideri e la sua attenzione vengano risvegliati da lui.

Anduoglio ha detto...

Marta Ubner, ma perchè un uomo che ha detto di aver sempre amato la moglie e di aver gioito di amare la moglie come il primo giorno dovrebbe ricoprire di attenzioni una donna che sembra non avere più interesse per lui, anzi lo ha tradito (chissà quante volte) negandogli l'unico piacere della vita: il sesso. Tanto più che oltre ai figli ci sono interessi comuni (azienda familiare). Che senso ha ricoprire di attenzioni una donna del genere? E pure tu, tradisci tuo marito per ritrovare la passione? Bella tr.ia e fesso tuo marito che ti ha perdonato. Io donne così le ho sempre scacciate alle prime avvisaglie. Un uomo non deve mai.rinunciare alla propria dignità, perchè anche se perdoniamo una donna rinunciando alla dignità, la donna si lascia prendere la mano e comincia a fare di tutto con gli altri uomini (una donna che vede un uomo rinunciare alla propria dignità non lo ama più, anzi ne perde la stima, le donne devono vedere l'uomo forte e orgoglioso per essere attratte sessualmente, un uomo senza dignità e amor proprio è eccitante sessualmente esattamente quanto un termosifone). Uomini, svegliatevi! Siate forti. Una donna che tradisce, lo farà e lo rifarà. Una donna che dice di voler provare a riicostruire un rapporto (per interessi, per non perdere i benefit del vivere con un uomo onesto lavoratore) ma poi é svogliata e lontana, vuol dire che pensa ad altri uomini, sogna di andarci a letto e poi si.sveglia dal sogno e si trova di fronte un uomo distrutto, senza dignità e orgoglio, che perdona qualsiasi porcheria fatta dalla moglie. Che senso ha una vita del genere? Tra qualche anno quanti anni avrete? Sarete vecchi, sarete vicini alla morte e ciò accadrà più rapidamente di quanto crediate. E cosa sarà della vostra vita? Per amore (ma che amore è stare accanto ad una persona che nonvl vi ama, che va a letto con altri uomini e mentre sta con.voi pensa al sesso fatto con gli altri?) state assieme ad una donna che non vi desidera, non vi ama, non vi soddisfa a letto, non vi comunica affetto, anzi vi rende la vita un inferno. La.vostra vita passerà e l'avrete persa nel nulla, attendendo amore da una donna che invece si concede ad altri.uomini più orgogliosi di.voi. Rifatevi una vita, ascoltatemi. Datele un senso recuperando la.vostra dignità.

Anonimo ha detto...

Pero' qualche ceffone (ma senza esagerare, eh?) a volte ci sta. Tanto per far capire che un matrimonio ha diritti e doveri, e che la lesione dei doveri comporta sanzioni. E al diavolo la legge, che punisce anche troppo severamente l'infedeltà del cittadino verso il fisco, e se ne infischia dell'infedeltà della moglie verso il marito (o viceversa, naturalmente).

Anonimo ha detto...

Ciao, io sono una donna. Mi sono trovata nella situazione di essere tradita dal mio ormai ex marito e poi, successivamente di essere io l'amante. Quando mio marito mi ha tradita, ho reagito per orgoglio e ho chiesto la separazione, ho salvato i rapporti in questo modo e non me la sono mai presa con lei. Ma durante quelle interminabili, atroci nottate da sola, nello stesso letto in cui dormivo serena e sicura accanto a lui ho iniziato a farmi ancora più del male, per cercare di capire perchè, per togliermi di dosso quella sensazione di vittimismo acuto e giusto, perchè alla fine il male tu lo senti, lo vivi, ogni battito del cuore è un ricordo che esce, è una domanda a cui non sai rispondere, è male, puro e cristallino male. Ho cercato di guardare la nostra storia da fuori, e ho iniziato a capire... ho iniziato a capire chje nel tradimento non si è mai da soli, si è in due, come nel matrimonio. E ho iniziato a vedere che lui di colpe ne aveva è vero, ma dio mio, le avevo anch'io, e son stata io quella che non considerando le sue parole, non ascoltandolo più e non capendo più i suoi silenzi perchè presa dal lavoro e dai figli non avevo più tempo, chiusa nella mia sicurezza che nulla ci avrebbe distrutto... e invece, quel nulla sono stata in parte io stessa. Perchè lo avevo fatto?? cosa mi era successo? Pensa a questo, pensa a come fare a capire cos'è successo a te, adesso preoccupati di te, perchè se fingerai qualcosa che nn sei per recuperarla, prima o poi tornerai te stesso. E adesso tu devi pensare a ritrovare forza, non permettere che un'altra persona ti faccia del male. Perchè il male ritorna sempre indietro, e ricordati che chi ride prima piange dopo... e viceversa. Io mi sono ritrovata dopo anni ad essere l'altra, l'amante, mi sono ritrovata innamorata dell'uomo sbagliato.. e credimi.. fidati. Tu non hai idea di quanto male fa, se lo fai con il cuore e con amore.
Quindi alla fine siamo noi stessi che decidiamo come star bene, non sono glia ltri. Tu sei ncora innamorato di lei, ma prima devi recuperare te stesso. Essendo stata dalla parte della tradita e di quella con cui una persona tradisce non posso capire il traditore, ma so che lui o lei non ha mai il coltello dalla parte del manico... e se ci pensi bene, sai perchè. E' una ruota che gira, respira e inizia a girare.. non immagini nemmeno cosa c'è che ti aspetta.

Anonimo ha detto...

Caro amico,gli hai dato troppo e anche tu sicuramente sarai un imprenditore preso dai tanti impegni e ciononostante segui assiduamente la tua famiglia...Ebbene il mio consiglio e' di fargli mancare la terra sotto i piedi!lasciala stare,tieni tuo figlio,e nn darle nulla x il suo sostentamento....cosi' almeno potra' fare l'innamorata senza un soldo!In genere queste persone bastarde si ravvedono quando nn fanno piu' la bella vita!

Anonimo ha detto...

Concordo in pieno,la pensiamo uguale,mi ha fatto piacere leggere il tuo commento,ma la domanda rimane come trovare la donna che non tradisce???xk dopo una rottura passa la voglia e soprattutto la fiducia ad avere una storia con un'altra..

Anonimo ha detto...

Lascia li di sparare delle c**** cosa pensi diaver fatto una bella figura???non tutti gli uomini si comportano da barboncino,come il,tuo sappilo!

Ho male dentro ha detto...

La mia storia è molto simile a quella di Michele. Sono sposato con mia moglie da 18 anni ed abbiamo 2 figli meravigliosi. Nonostante gli anni trascorsi, sono innamorato cotto di lei e non ho vergogna ad ammetterlo: ho sempre detto pubblicamente che, dovendo tornare indietro, anche dopo 18 anni, avrei risposato la stessa donna. Ho sempre cercato di non farle mancare nulla, a costo di sacrifici enormi visto che lei non ha mai lavorato. Dopo anni economicamente non facili e colmi di sacrifici ora sono diventato un piccolo imprenditore e, seppure la situazione non sia del tutto rosea, possiamo concederci ogni tanto qualche capriccio. La mia famiglia possiede una casa al mare dall'epoca dei miei bisnonni e, da alcuni anni a questa parte, visto che i miei non ci vanno quasi più, lascio che lei e i nostri figli (16 e 13 anni) possano trascorrervi buona parte dell'estate mentre io rimango a casa a lavorare. La nostra unione è sempre stata solidissima: nessun segno premonitore mi ha mai indotto a pensare che lei potesse tradirmi.CONSIDERAVO IL MIO MATRIMONIO UNA FORTEZZA. Qualche giorno fa decido di scendere da loro per fargli una sorpresa ma, quando arrivo, verso le 10 e mezza di sera, a casa trovo mio zio ed i miei figli. Mia moglie, mi viene detto, è uscita. Senza dilungarmi in particolari vi dirò che dopo varie ricerche in paese (lei aveva lasciato a casa il telefono e non riuscivo a contattarla) dopo aver chiesto a vari conoscenti, alla fine lei appare, avvisata da qualcuno del mio arrivo. Mi viene incontro tutta contenta mi bacia e mi abbraccia! Nel racconto della sua serata,però, troppe cose non tornano: dice di essere estata dove invece so che non era e così via.. A casa vuole subito fare l'amore con me, lo facciamo, io sono davvero preso da lei ed in quel momento cedo alla tentazione senza soffermarmi troppo sulle incongruenze del suo racconto. Dopo l'amore però ci mettiamo a parlare e viene fuori che lei ha una storia da un mese e mezzo con un uomo conosciuto in spiaggia. Si vedono praticamente sempre, stanno assieme praticamente tutte le sere e, mi dice lei, più di una volta sono arrivati al rapporto sessuale completo, sulla spiaggia di notte. Scopro che lasciava i figli a casa da soli (anche nel periodo in cui mio zio non era ancora arrivato al mare) anche fino alle 6 del mattino. Sono dilaniato dal male. Devastato dal dolore. L'indomani mattina, d'impulso, le faccio fare le valige e, senza salutare nessuno, carico tutti in macchina e ce ne torniamo a casa. Sono passati 5 giorni; lei mi ha visto distrutto e mi ha chiesto perdono.. Mi ha giurato di aver troncato definitivamente con quella persona e mi ha autorizzato a controllare i suoi contatti ed i contenuti del suo telefono. Ovviamente il numero del tizio ed i messaggi che si erano scambiati erano già stati accuratamente cancellati prima. Siamo rimasti in questi giorni a parlare per delle ore, alla sua richiesta di perdono ho risposto con un sincero "non ci riesco, la ferita è troppo recente". Quando mi vede star male mi viene vicino e cerca di consolarmi però la notte dorme serena mentre io non ci riesco.. Ora son qui che scrivo che sono le 2 e mezzo di notte... Non so più cosa fare per lenire il dolore, non mangio e non dormo; ogni volta che provo ad abbracciarla e stringerla a me, vedo l'immagine di lei sulla spiaggia, al chiaro di luna, fra le braccia dell'altro... che fanno il bagno nudi, che fanno l'amore. E' terribile. Senza di lei non so se riuscirei mai a vivere, abbiamo 2 figli, fino ad ora era sempre stata una bravissima madre, tenera ed amorevole con loro.. Devo buttare via tutto? Devo cercare di passarci sopra?
Aiuto.

Anonimo ha detto...

Nella vita non c'è nulla di certo o di scontato. L'unione stabile raggiunta con una persona allontana questa realtà, il tradimento la ripropone con violenza. Se, allora, il desiderio di vivere insieme è ancora vitale, è bello, forte, coraggioso e dignitoso impegnarsi per rifondare il rapporto e per ridare sostegno a quella nostra certezza che la vita non può comunque garantirci.

Anonimo ha detto...

per anonimo tradito al mare ... e perchè non provi a cambiare il punto di vista? Tua moglie ha vissuto una storia passionale bellissima che nulla ha a che vedere con il vostro matrimonio probabilmente perchè qualcosa mancava al vostro rapporto, o lei aveva bisogno di essere rivalutata come donna e femmina. Perchè non provi a capire, da solo, profondamente le ragioni di quanto è successo dimenticando la gelosia che acceca e non fa ragionare? Un cambiamento potrebbe essere vitale , una nuova base di lancio per il vostro rapporto ... il cambiamento è vita!

auguri.

Anonimo ha detto...

Difficile commentare. Ho subito anch'io un tradimento e provo, cioè tutti rabbia, incredulità' , dolore. Non riesco a venire fuori. Ciò' che mi amareggia di più e' la falsità . Come fai a fare delle promesse, continuare a farle sapendo che non le manterrai mai? Io forse credo ancora agli angeli, ma mi pare che si dovrebbe essere perlomeno leali con la persona che hai dichiarato di amare. Perché non parlare e non dire che qualcosa è cambiato? Che non possiamo più mantenere la promessa? Perché ?
Quindi che si fa :
- si incassa il colpo e si tace?
- ci si vendica?
- si butta fuori tutto il rancore che abbiamo dentro ( ma ci fa stare realmente meglio?)
Io sono confusa. Vorrei che rinsavisse e trovasse il coraggio di parlarmi : saprei accettare e mi restituirebbe una dignità . Così, nel silenzio assoluto io sono stata cancellata ed è questa la vera sofferenza. Dopo tutto: batter to have loved, than not to have loved at all....

Anonimo ha detto...

43 anni, ne ho avute di relazioni, di donne, alla fine incontro una con cui per la prima volta vorrei una famiglia, il solo suo sguardo mi faceva battere forte il cuore, siamo stati 7 mesi insieme programmandoci un futuro insieme, il momento più bello della mia vita con lei una sera in discoteca a baciarci e stare abbracciati, ho ancora le foto su dropbox che ogni tanto me le riguardo, masochisticamente, di quella sera, insomma lei mi dice che doveva andare dalla famiglia e tutti i giorni mandava messaggi e telefonava, però ho fiutato qualcosa di strano, si stava prostituendo in un altra città!!! Quando l'ho scoperta ha accampato giustificazioni del tipo che le servivano dei soldi per la famiglia e che non voleva chiedermi aiuto, insomma l'ho lasciata ma ci penso sempre, lei diceva che mi amava alla follia, tanto amore che è scomparsa, a distanza di 10 mesi ancora ci penso sempre e cerco nelle altre ragazze la sua bocca, i suoi occhi, il suo sguardo, sono stato con altre ragazze nel frattempo, ottime, una meglio dell'altra alle quali ho parlato di quello che mi era successo e tutte concordano che lei è stata stupida a perdermi, appena lasciata mi sono chiuso in palestra facendomi un sacco di anabolizzanti e reagendo, ma a distanza di tanti mesi ancora ci penso e vorrei che lei mi telefonasse, ma non so se ci tornerei, mi vorrei re innamorare e risentire quelle sensazioni che ho provato con lei ma ho paura che non troverò più nessuna con quella chimica, adesso ne ho una che sta dormendo con me, che frequento da 20 giorni, ma non provo nulla e penso che la lascerò domani come ho fatto con le altre con cui sono stato in questi mesi, non so che dire, con chi sfogarmi, gli amici si sono visti nel momento del bisogno, cioè sono proprio spariti, mi sto sfogando qui, coraggio a tutti, ma io ho perso le speranze di trovare una che mi piaccia veramente con cui avere quella chimica particolare.

Anonimo ha detto...

ma come fai a stare con una donna che lasciava i tuoi figli piccoli da soli in casa per farsi scopare tutta nuda sulla spiaggia fino alle sei del mattino da uno sconosciuto? che vita sarà la tua? hai dato tutto, la tua esistenza per lei, il tuo lavoro. costruire per lei e per i figli. e mentre tu costruivi, lei distruggeva e metteva a rischio la vita dei tuoi figli lasciandoli da soli per notti intere. senza riflettere, senza sensi di colpa.
guarda le cose come stanno: tua moglie è irresponsabile, verso di te e verso i.vostri figli.
che rapporto vuoi ricostruire con una donna del genere? non riavrai mai la vita che avevi prima. non ci sarà mai la serenità. sarai infelice finchè la morte non ti cancellerà dalla faccia della terra. e tu continuerai a immaginare il corpo nudo di tua moglie posseduto a fondo su una spiaggia di notte mentre i tuoi amati figlioletti erano a casa. alza la testa e riprenditi la tua dignità.

Anonimo ha detto...

Che schifo

Anonimo ha detto...

Dopo immensi dubbi e innumerevoli indizi, ho scoperto che mia moglie ha una relazione con un altro uomo. La sua e' sempre stata una vita piena di contraddizioni e di tantissimo dolore. Bulimica da anni, ha sempre sofferto immensamente per questa sua malattia e malgrado non sia mai stata una donna semplice da vivere, l'ho amata senza riserve e al meglio delle mie capacita' e risorse.
Questa scoperta mi ha devastato e adesso non sono piu`in grado di vederla sotto quell'ottica di fragilita' e protezione che ho sempre esercitato verso di lei. La sua estenuante asserzione, che per lei la famiglia rappresentava tutto, si e' sgretolata con le sue azioni riprovevoli e grette. Non l'amero' mai piu'... Non riesco a vederla come mia moglie e non riesco ad accettarla come compagna e complice. Mi ha privato dell'orgoglio, ma non le concedero' di portarmi via anche la dignita'.

Rimane un figlio che e' devastato dalle continue liti e al quale cerco di fornire quanta piu` tranquillita' possibile... Malgrado l'instabilita' emotiva di una madre psicologicamente alterata.

Adesso pretende di essere nuovamente amata, che costui non ha significato nulla, che sta precipitando nuovamente nel baratto della Bulimia.
Sono stanco di accettare compromessi e ancor piu` di sottostare a ricatti morali, specialmente
quando non ne sono io la causa.

Come vedete, al peggio non c'e` mai fine. Come comportarsi in un simile frangente?
Ripudiarla e abbandonarla alla sua totale incapacita' di prendersi cura di se stessa ( ancor meno di un figlio )... Oppure violentarsi l'anima e far finta di Nulla finche` non si riesce ad almeno mettere in sicurezza l'infanzia di un bambino?



Anonimo ha detto...

Ascolta io sò benissimo cosa vuol dire essere nella tua situazione credimi... è successo anche a me, solo che è stato ancora più pesante perchè la donna che amavo mi tradì con mio cugino pensa un po'... ma comunque ti dico una cosa, io penso che tua moglie non ti ami più, perchè se era davvero presa da quell'altro uomo, l'amore non scompare da un giorno all'altro, si è accorta di non amarti più tempo fà e per non rimanere sola stava e sta ancora con te. Nella mia vita c'è stata una storia molto simile alla tua, ma non sono io quello tradito, e quello tradito crede di poter recuperare il rapporto, ma non ha ancora capito neanche lui che a lei interessa solo non restare sola. Questo è ciò che penso, puoi provare a vedere con i tuoi occhi mettendola alla prova.

Costante Baldovino ha detto...

La mia psicologa mi ha detto che aveva un anno per recuperare da infedeltà ...

Per me, imparare il tradimento di mio marito è stata la peggiore prova della mia vita .. resterà una ferita aperta per un tempo molto lungo, anche se le cose stanno andando molto meglio ora.

Niente sarà più lo stesso ...

http://www.localizzare-cellulare.it/totale-trasparenza-nella-mia-coppia/

Anonimo ha detto...

spaccagli la schiena a sta troia

Anonimo ha detto...

Scappa più lontano ke puoi e fai attenzione alle corna a nn ferire nessuno. ..

Anonimo ha detto...

Io credo che se un marito scopre o viene a sapere che la moglie lo tradisce dovrebbe cercare di capire se lei ama davvero l'altro o se è solo un'infatuazione passeggera anche se intensa. Non si lascia la moglie per questo. La moglie, come il marito, possono avere dei flirt, il matrimonio non deve essere una cella e se lo è devovrebbe comunque avere la porta aperta. Se lei torna vuol dire che ama il marito. Inutile spiagnucolare.

Rob ha detto...

Non si passa mai sopra queste cose con facilità. Significativo che lei sia tranquilla e dorma serenamente. Meglio prendere un periodo per te stesso e riflettere. IL TEMPO dira' se è stato solo sesso oppure il rapporto è finito.Non aver paura di vivere la TUA vita.Lei lo ha fatto. Auguri

Anonimo ha detto...

Io sto provando a perdonarla ma la rabbia e tanta e lo sforzo di tenere tutto in silenzio con i bimbi mi uccide.
Non so se riuscirò ma il sol pensiero di abbandonare i bambini e mia moglie che comunque ho sempre amato mi fa impazzire.
Se avete la pillola risolutiva datemi il nome.

Anonimo ha detto...

stai perdendo tempo. tua moglie non ti rispetta. pensala mentre si fa penetrare dall'altro uomo. si dava a lui con piacere e a te non dava più nulla, mentre tu desideravi solo lei. che vuoi recuperare? se continui subirai solo umiliazioni.

Anonimo ha detto...

purtroppo non sei l'unico pensa sono un uomo tradito da una moglie . ho sempre pensato di essere un fortunato ad avere una moglie cosi' innamorata di me, ma oggi mi accorgo dopo circa 32 anni di matrimonio che non la conoscevo affatto lei non era per niente innamorata anzi penso proprio il contrario mi sento depredato degli anni che ho perso insieme a lei adesso cerco solo di appianare una situazione economica ingarbugliata perche' non voglio che i miei due figli pensano che sono un fallito e dopo che avro' appianato questa situazione spariro' augurandomi di non dover piu' incontrare questa donna "mia moglie"

Anonimo ha detto...

Ricordatevi se si tradisce o si viene traditi l' amore in una coppia e' finito. Bisogna decidere continuo a vivere un rapporto senza amore solo con un gran bene senza emozioni e passione che da l' amore . Se ti guardi in giro ci sono molte donne che ti vogliono amare , tua moglie ha finito facendo questo . E poi la fiducia ? Guardati attorno troverai un nuovo amore che ti ami e ti dia fiducia di nuovo.

xva ha detto...

ciao "Ho male dentro"
leggo solamente oggi il uo sfogo, a me è capitata una cosa molto simile.
Se ti va di parlarne contattami pure..

xva ha detto...

Ho male dentro...
il tuo racconto mi ha davvero commosso, forse perchè io ho vissuto e sto vivendo una storia molto simile alla tua.
se ti va di parlarne contattami pure.
inoltre è passato quasi un annoe mi piacerebbe sapere come canno ora le cose. ciao

Anonimo X ha detto...

è semplicemente una questione di rispetto, se non si ama più il proprio compagno si deve lasciare senza troppi fronzoli e soprattutto prima che giunga il tradimento (cosa grave), i figli le case ecc... sono tutte cose gestibili e risolvibili.

Anonimo ha detto...

Purtroppo sento spesso parlare di amore ma ho paura che questa parola si pronunci con molta facilita' confondendola con i bisogni o l'innamoramento o le abitudini o semplice retaggio culturale. Nella stragrande maggioranza dei rapporti di coppia che conosco faccio un enorme fatica ad individuarne uno che sia migliorato con il tempo, anzi ......... e a questo proposito mi sento di dire ... ma siamo sicuri che sia amore ??? se l'amore e' la massima espressione della liberta' accettazione crescita e tanto altro siamo fuori strada poiche' tentiamo sempre di cambiare il partner secondo le nostre aspettative e i nostri bisogni. Dico solo che bisognerebbe stare bene gia' da soli senza essere dipendenti da nulla e se poi con il nostro partner stiamo meglio ben venga. Ma non penso si possa stare bene per mezzo di un altro. In una separazione o rottura non si deve ricostruire una vita poiche' non penso che la nostra si e' buttata via.. sicuramente la devi fortificare migliorare capire gli errori e poi di conseguenza agire.

Anonimo ha detto...

Purtroppo sento spesso parlare di amore ma ho paura che questa parola si pronunci con molta facilita' confondendola con i bisogni o l'innamoramento o le abitudini o semplice retaggio culturale. Nella stragrande maggioranza dei rapporti di coppia che conosco faccio un enorme fatica ad individuarne uno che sia migliorato con il tempo, anzi ......... e a questo proposito mi sento di dire ... ma siamo sicuri che sia amore ??? se l'amore e' la massima espressione della liberta' accettazione crescita e tanto altro siamo fuori strada poiche' tentiamo sempre di cambiare il partner secondo le nostre aspettative e i nostri bisogni. Dico solo che bisognerebbe stare bene gia' da soli senza essere dipendenti da nulla e se poi con il nostro partner stiamo meglio ben venga. Ma non penso si possa stare bene per mezzo di un altro. In una separazione o rottura non si deve ricostruire una vita poiche' non penso che la nostra si e' buttata via.. sicuramente la devi fortificare migliorare capire gli errori e poi di conseguenza agire.

Anonimo ha detto...

Fa male leggere queste storie. Mi sento partecipe anch'io del vostro dolore perchè anch'io ho le prove di un tradimento, anche se non completo. Ho 36 anni e vivo con la mia ragazza da 6 anni. Ho scoperto che si è innamorata di un'altro, un 50enne, e i sintomi erano piuttosto evidenti. La cosa va avanti da qualche mese. Difficile decidere cosa fare. Anch'io mi sono tenuto dentro tutto e sto aspettando di vedere che succede pechè io la amo tantissimo e non voglio vivere senza di lei. E sarei anche disposto a perdonarla, se solo lei si rendesse conto della stupidaggine che ha fatto e sta ancora facendo.
La cosa giusta da fare dipende da quello che uno si sente dentro. Forse l'unica soluzione è prendere le distanze. Solo così forse si può svegliare dall'infatuazione e rendersi conto di quello che sta perdendo... chiedo aiuto anch'io...

Anonimo ha detto...

Ma cavolo!!! ci saranno di mezzo amore, matrimonio, lavoro e figli... ma la dignità di una persona è la prima cosa! Ma scherziamo lasciarsi prendere in giro da queste poco di buono?? (scusate se chiamo poco di buono vostra moglie ma è cosi per me una che tradisce), io più tosto lascio la persona ma non la tradisco, ma le palle dove sono? queste continuano a divertirsi aprendosi ad altri uomini e voi le giustificate? novità, sensazioni, sentirsi giovani... oh si tratta che vogliono il membro di un'altra persona... io sarò fatto così ma il mio orgoglio viene prima di tutto, un bel calcio nel culo a lei e a lui e addio per sempre, non sopporto quest'aria da vittimismo e solo che le giustificate a queste "donne" allora vuol dire che vi meritate esser traditi, non avete carattere! cavolo avete 50anni la vita è lunga, metteteci una pietra su e rifacetevi una vita, anche voi dovete esser felici.

Anonimo ha detto...

Se sei sicuro del tradimento fai due cose,ci sono due scelte alternative.o vi separate o combatti con le stessi armi dell amante giovane.Quando sei fuori al lavoro mandale tanti messaggi falle arrivare fiori sorprendila riconquistala baciala da parte mia sulla bocca

Anonimo ha detto...

si ma così non vedo che senso ci sia a stare insieme..

Anonimo ha detto...

Lasciala .. I figli crescieranno e si faranno una loro vita .. Non rovinare la tua con una persona che non ti merita..

Anonimo ha detto...

Io sto vivendo una storia quasi uguale alla tua mia moglie non so se mi ha tradito pero i sintomi che mi ha dimostrato finora sono quelli sono veramente distrutto non so cosa fare

Anonimo ha detto...

Ho male dentro,la tua storia e' davvero terribile.Chi tradisce una volta,tradisce sempre,questa la verità.Non sei tu a buttare via tutto,ma lei.Ha scelto l'altro e non importa se per una notte o per tutta la vita,ha scelto uno che non sei tu.Questo conta davvero.Il tempo guarirà tutte le tue ferite e ti regalerà un nuovo soffio vitale.Tantissimi Auguri di cuore.

Anonimo ha detto...

Caro amico, anche a me è successo la stessa cosa, dopo 20 anni di felice matrimonio, per caso ho scoperto la doppia vita di mia moglie con un uomo più piccolo di età. L'uso eccessivo del cellulare mi ha messo in allarme ho cominciato a indagare ed ho scoperto molte telefonate a un numero particolare. Ho ascoltato qualche telefonata di nascosto ma Lei accorgendosi cambiavo il nome in femminile.
Nel mese di agosto per caso l'ho vista in auto con l'amante l'ho seguito fino all'entrata dell'Hotel, non ho avuto coraggio di intervenire tanto il matrimonio in quel momento era completamente devastato. L'infedele poi ha negato ed io gli ho detto andiamo in Hotel controlliamo i documenti di entrata si è rifiutato dopo un po' ha confessato, gradando piangendo ho sbagliato perdonami. Io non l'ho perdonato ma stiamo nella stessa case perché ci sono i figli. E' un grosso dolore per tradimento subito mi ha sempre apprezzato come marito bravo, come mi ha ripagato. Ogni tanto mi viene in mente Lei con l'amante nell'intimità che schifo baciare un altro e poi il marito grossa delusione. Come si può perdonare colui che ha giurato davanti all'Altare la sua onesta e amore. Si perde la fiducia allora che vità possiamo fare al pensiero che la propria metà lo possa rifare.

Anonimo ha detto...

Io per mia moglie ho cambiato città e lavoro pur di farla stare vicino alla sua famiglia, eppure dopo un anno di matrimonio ci sono già problemi. Ho avuto mucchi di donne e so benissimo che questi problemi dipendono dal fatto che mi abbia tradito, non ho bisogno nè di prove nè che me lo confessi. So come si comporta una donna che ha tradito perché a mia volta in passato ero io l'oggetto del tradimento delle mogli. So come si comportano e cosa dicono in questi casi. E' normale che ora io stia provando dolore, perché la amavo e di fronte alle mie scelte coraggiose (cambiare città dove non avevo famigliari o amici) mi sono ritrovato totalmente fregato. Ora mi lascia solo in tutto, non mi conforta nè di fronte alla mia solitudine, nè di fronte al fatto che lavoro come un disperato senza mai una pausa e non ho uno straccio di amico con il quale uscire una sera per una birra e confidarmi o sfogarmi. Ma non rimpiango le scelte che ho fatto perché nei fatti ho dimostrato di essere un Uomo. La amavo e ci credevo. E mai l'ho tradita. Però la vita riserva anche queste cose, bisogna accettare l'assoluta impossibilità dell'amore eterno e mettere a bilancio che queste cose accadono, senza alcun rancore, riconoscendo la piena libertà di una donna di cedere anche e solo per il proprio piacere. Non mi sento neanche di aver perso tempo, ci ho creduto ma è andata male. L'importante è che fin quando c'è stato io ci ho creduto davvero.

Anonimo ha detto...

Ma non avete ancora capito che le donne quelle belle che anno uno che le sta un po dietro dico quelle sposate ci vanno a letto sono tutte così

Anonimo ha detto...

Ciao anche io dopo 11 anni di matrimonio con due figli ho scoperto il tradimento . Lei con suo zio fratello di suo padre. Giura solo baci non rapporti fino in fondo ... io non ci credo sono distrutto e amareggiato lei non mi ama ma vorrebbe recuperare con il tempo.

Anonimo ha detto...

ciao ti diro non sei ne il primo e l ultimo anche io sono stato tradito di mia moglie credimi tutto potevo pensare che succedeva in questo mondo, tranne che mi tradiva, mi sono confidato con un amico e anche lui mi diceva conoscendola mai al mondo poteva succedere con mia moglie conoscendola. non gli ho fatto mai mancare niente, al letto quando facciamo l amore sono fin troppo bravo, quando lo scoperta le detto xché la fatto a 44 anni mi a detto che la faceva diventare come una ragazza di 20 anni, la classica storia x far innamorare una ragazza poi anche troppo ingenua, io sto male veramente non mangio e ne dormo in 9 giorni sono dimagrito di 6 chili pensa come sto male puttroppo x amore dei figli lo perdonata con tanta fatica anche xche la amo una cosa e certa io alla donna non credo piu una cosa ti posso dire che viviamo in un mondo di p..... dove la donna non a rispetto degli altri puttroppo sono tutte e dico tutte cosi ho perso la stima di marito e da uomo fai come meglio credi cerca di goderti la vita e pensa solo a te e ai tuoi figli non portare rispetto verso le donne ecco quello che valgono ciao

xabaras ha detto...

Hai bisogno di un sostegno psicologico. Ti conseuno specialista. Nel frattempo prenditi i tuoi spazi, fai un viaggio senza tua moglie, dopo aver spiegato ai tuoi figli cosa succede. I ragazzi sono meravigliosi nel capire. Riprenditi la tua vita. La serenità di tua moglie é un segno fin troppo evidente che di ciò che ha fatto non ha rimorso e che di Te poco le importa. Auguri... Ne hai bisogno e meriti di più di quella donna

Anonimo ha detto...

La tua frase non riavrei indietro la persona che amavo,non riesce ad inquinare il ricordo di quell amore che ho per lei.... Questo mi ha fatto riflettere molto... Perché combattere per qualcosa che ormai non è più al nostro fianco? Ne vale davvero lavoro pena? Ammiro come tu possa aver reagito a tutto ciò, io sto provando a farlo, inizialmente ho pensato di cercare prove, di dare più attenzioni al mio lui ma con quale risultato? Nessuno! La cosa che mi lascia senza fiato è che credevo che lui non fosse mai capace di tradirmi e invece dopo solo due anni di matrimonio mi sono ricreduta... Forse lo faceva anche prima, forse sono troppo innamorata per rendermene conto di quanto ancora mi prende in giro...sono incinta a breve nascerà e mi sento impotente di fronte a tutti... Il mio castello( perché ora penso che stavo innalzandolo da sola) è caduto in frantumi... Mi affido a Dio perché credo che dopo tutto sono sempre una donna fortunata, non mi abbatto e spero che un giorno tutto passi nel migliore dei modi...Anonimo grazie , leggerti mi ha un pó rasserenata e non mi ha fatto sentire sola

gabriele ha detto...

Mi chiamo Gabriele, ho 36 anni, sono un imprenditore e da ormai due mesi ho trovato la forza di separarmi ufficialmente da Erika, 33 anni, fino a 3 mesi fa, mia moglie. Dopo 6 anni insieme, di cui due passati in convivenza, decidemmo di sposarci.Premetto che per me lei era TUTTO,la mia ancora, la mia motivazione, la mia continuazione.Era bellissima. Dopo un anno e mezzo di matrimonio, scopro tramite un SMS mandatomi da una terza persona ignota, che mi tradiva. Messa alle strette, vuotò il sacco ed ammise che mi tradiva da quasi 2 ANNI! Sì, avete letto bene, praticamente sei mesi prima di portarla all'altare lei aveva iniziato questa relazione con questo personaggio protrattasi fino a quella maledetta sera. Eravamo sposati da un anno e mezzo, e lei mi tradiva da quasi due! Seppur col cuore dilaniato e l'animo atterrito, ho cercato di raddrizzare la situazione è di perdonarla, provando a ricominciare a zero. Inutile dire che fu un anno senza senso, nonostante tutto l'amavo ancora, ma la mia fiducia ormai cancellata nei suoi confronti, non mi faceva più respirare, oberato come ero da sospetti. Clamorosamente, sempre tramite una telefonata anonima di una donna, venni a sapere che lei ancora mi tradiva e indovinate con chi? Con mio cugino, ovvero un uomo sposato con tre figli, nonché abituale frequentatore della nostra casa da decenni, migliore amico e compagno d'affari. Praticamente con l'ex primo amante di mia moglie finì, perché essa iniziò la storia con il suddetto parente! In poche parole lei non smise MAI di tradirmi! Oggi, dopo tre mesi senza di lei, vivo di stenti, vado avanti per forza d'inerzia, sto cercando di fare quello che ho sempre fatto, investendo tutte le forze residue che mi sono rimaste nell'anima e nel corpo. La sera, sa soli, è straziante. Lei è tornata a vivere dai suoi genitori, si è trovata un lavoro, ed esce tutte le sere, come se nulla fosse, come se non si rendesse conto di aver ucciso una persona, ovvero il sottoscritto. Sì, perché l'omicidio non è solo cancellare la vita di una persona fisicamente.