martedì 5 marzo 2013

SONO AMANTE DI UN UOMO SPOSATO DA DIECI ANNI


Vorrei solo parlare un po', non ce la faccio più, mi sento un mostro, un essere spregievole, una che merita solo il male, non ce la faccio più.Ho tante colpe,tante, me ne rendo conto, ho mentito, ho tradito colui che era la mia vita, l'ho fatto soffrire, ed alla fine è solo colpa mia. Per lui io sono solo un'essere insignificante, una puttana che non ha cuore.Non auguro a nessuno di sentirsi dire certe cose che t'annientano.Ho sbagliato tante volte nella vita, ho trentootto anni e me ne sento cento addosso.Da dieci anni ho un a relazione con un uomo che ad oggi è sposato.Quando l'ho conosciuto io ero fidanzata, lui conviveva ed aveva una bimba di un anno, un incontro che mai dimenticherò, i suoi occhi come se mi leggessero dentro.La mia vita già a quel tempo un gran casino, iniziamo a frequentarci, sentirci, stare insieme, e ti senti d'aver incontrato davvero l'uomo della vita.Mi libero di tutto, e decido di troncare col fidanzato, casa pronta, mi metto il mondo contro,genitori,amici, ma vado avanti per la mia scelta passando anni da inferno in casa, ma lui c'era e a me bastava.Vivo solo ed unicamente per lui,solo per lui, il mio mondo, la mia vita è lui, e il mio unico desiderio è avere il suo amore.Sono stati gli anni con i momenti più belli, le emozioni più uniche, toccato la felicità, ma sono stati anche ani duri, perche comunque lui non era mio, lui la sera tornava a casa sua, e io rimanevo sola, e quanti dubbi.Una tragedia lo colpisce, muore suo padre, un dolore immenso, e di più non poter far niente per lui, circondato dalla sua famiglia, che non ero io.Poi un giorno tre anni fa un msg, dove mi dice che si sposa, che lo deve fare, che lo fa par suo padre, per la bambina, e ti senti di non contare niente, meno di niente, pensa a loro, ma a me?Io che cosa spiegavo, chi ero, che ruolo avevo, e cominci a farti domande e a darti risposte, come se qualcosa dentro fosse morto, provi a capire, a farti capire, a dirgli di non farlo,ma non ho ottenuto niente.Mai mi sono allontanata da lui, mai.Prima di sposarsi le sue parole furono: non voglio che la bimba stia male, quando saràa più grande, e capirà, le cose cambieranno.Ci credevo, speravo, credevo davvero, ma non è facile sentirsi importante e non averlo con se ma saperlo in casa con la moglie, natale con la famiglia, le ferie con la famiglia, un pò insieme ma poi dover scappare da loro, sempre prima loro, questo vedi sempre.Da due anni avevo preso ad andare in ferie da lui, dov'era con la sua famiglia, due anni fa un'estate pessima, io lì da lui, l'ho visto una sola volta, perchè doveva stare sempre con la famiglia, lo controllavano, ricordo andai via dal mare e lui mi salutò con un ciao, la sensazione di dar noia, di esser di troppo, una cosa che ti fa sentire abbandonata, detto così non si può capire, ma ti senti dentro morire.E sbagli.Questo ho fatto, in quell'estate ho iniziato a frequentare un'altro, ad appoggiarmi ad un'altro, a non voler più sentirmi così maledettamente sola,tenendomi tutto per me, senza dire niente a lui e poi e venuto fuori un macello.Sono passati due anni da tutto questo, la storia con questaltro è durata un mese, finito tutto,ma questo si è rivelato un vero delinquente.Ad oggi con l'uomo sposato,tanta sofferenza, tanto male ci siamo fatti, lui ora mi reputa la peggiore del mondo, ha altre, perche lo fanno star bene, io solo male.Non c'è più nessuna vita, una gran voglia di non esistere più,l'ho amato, amato più di me stessa, dandogli tutta me, e non sa quanto male mi ha fatto quando si è sposato, mi dice che io rinfaccio, io cèero però, e mi son sempre ritrovata sola,e come una stupida ho fatto la cosa più sbagliata.Scusate lo sfogo, è che mi sento più sola che mai,mi sento colpevole tanto.

61 commenti:

Anonimo ha detto...

Anch'io nella tua stessa situazione...e non so a ttt'oggi come uscirne ad1anno dalla fine d tutto certi giorni penso di essere forte poter superare tutto ma m precludo di vivere e non è vita questa lui dopo il mio tradimento dice di aver ricominciato a vivere ma mi cerca e vuole stare con me ma quando siamo lontani lo siamo non mi cerca non mi chiama non esisto...vorrei essere forte per dirgli che ho bisogno di sapere che farne di me cosa vuole farne di me...

Anonimo ha detto...

...è già passato oltre un anno e da questa storia non se ne esce.
Mi domando quali saranno le conseguenze, ma poi penso che senza lui non posso stare. Mi fa stare bene, si prende cura di me, ma tutto questo nei ritagli di tempo dove non c'è la sua famiglia. Era nata per dimenticare una storia dolorosa e mi ci si sono ritrovata dentro con tutte le scarpe. Per di più sogno che un giorno possa lasciare moglie e figli. Sono un disastro, ma non trovo la chiave di volta per uscirne.

Anonimo ha detto...

clandestini è dire poco. viviamo nell'ombra più assiìoluta questa nostra relazione che non è solo sesso, ma non è neanche amore. a volte mi illude sia con mezze promesse di week end da trascorrere insieme, sia con slanci davvero ammirevoli che lo portano a volermi vedere nei momneti e nelle situazioni più improbabili. ha sempre detto che "dobbiamo però stare con i piedi per terra". io con i piedi per terra forse non ci so più stare. lui sa tutto di me. io poco e niente di lui e di sua moglie. sto male ma non riesco a dire basta. ho paura di stare ancora più sola di quel che sono e mi umilio quotidianamente accontentandomi di quel poco che può (vuole?) darmi...

Anonimo ha detto...

Vorrei che vi trovaste dalla parte della moglie che scopre il tradimento, il dolore straziante che ti annienta, lo scoprire che l'uomo che ami magari da tanti anni non è quello che credi e al quale hai dato fiducia assoluta.... non lo auguro a nessuno, anzi no, lo auguro alla persona che ha tentato di portarmelo via.....

Anonimo ha detto...

Sono triste per voi! Leggendo mi sono rivista per un attimo tutti i momenti della mia storia! Vi capisco e capisco la vostra "malattia" perchè è così che la dovete vedere, una malattia la cui unica cura è il tempo, il coraggio e la forza! Mi sento meno sola, leggendovi, ed anche voi dovete sentirvi meno sole! E siete fortunate ad esservi "liberate" da un essere simile! Coraggio! Io ne sono uscita! Ce la farete anche voi! Buona fortuna!

Anonimo ha detto...

Io mi sono ritrovata prima dalla parte della moglie tradita e poi dalla parte dell'amante, anni dopo e ti posso garantire, che al primo giro ho sofferto come un cane ma ho reagito, nel secondo caso sono ancora nel fango fino al collo. Ti posso garantire che nessuno porta via nulla a nessuno, io non ho mai parlato con la mia amica, quella che poi ho scoperto andava con il mio ex marito (con il quale ora ho un rapporto fraterno) ma dopo anni, trovandomi nella sua situazione, l'ho capita. Non ti dico scusata o perdonata o altro, non sono una santa. Ma l'ho capita. E credimi, se ha sofferto anche solo un decimo di quanto sto soffrendo io ancora adesso direi che ha pagato il suo debito.Adesso, dopo due anni in cui piano piano si aprono i gli occhi e mi rendo conto della realtà delle cose nonostante tutto non riesco a d uscirne. Forse perchè se ami una persona a prescindere da tutto gli dai tutto e accetti tutto. Quindi prima devo fare i conti con il dovermi essere abituata a non essere nessuno, a non dover esistere, a non dover nemmeno respirare e a stare dietro alle esigenze di un'altra donna. Ora, dimmi, lo auguri ancora alla persona che ha cercato di portartelo via... non pensi che alla fine forse è meglio se uno così glielo lasci... uno che torna a casa da te alla sera dopo aver visto un'altra donna e averle giurato amore eterno mezz'ora prima, uno che ti mente, uno che non ha nemmeno il coraggio di fare una scelta? Lascialo a lei, se lei è abbastanza forte come spero di essere io gli renderà pane per i suoi denti anche per te. Perchè nonostante il male che si prova posso dirti una cosa, e te la do per certa. Che tu sia la tradita o l'amante, hai una scelta. Il traditore no, il traditore, comunque ad un certo punto la dovrà subire.
Questo solo per dare un supporto a chi come me è la signorina o il signor nessuno. Perchè si parla tanto bene e a ragione di causa se si ha a che fare con qualcuno che non ha scrupoli. Ma credo che verso chi ci perde se stesso si debba, almeno, un dignitoso silenzio.

Anonimo ha detto...

Le mogli sono vittime tanto quanto le amanti che non nascono certo per essere amanti ma credono a delle promesse fatte da uomini senza cuore per nessuno se non per se stessi....sono egoisti e vogliono tutto ..vogliono la loro famiglia e vogliono quella trasgressione che con le moglie non hanno o non hanno mai avuto o non riescono piu a ricresare ogni storia è diversa dall'altra ogni ma hanno un elemento comune un uomo cattivo capriccioso incapace di portare rispetto a nessuno ...e due donne innamorate consapevoli ma stupidamente li ad aspettare che scelga ...ma non lo fanno mai....stanno con due piedi in due scarpe...con due cretine che glielo consentono.....

Anonimo ha detto...

Io ho vussuto una situazione simile per due anni e mi sentivo esattamente come te, posso dirti solo questo il dolore non sparisce non lo cancelli, anzi col tempo capisci il male che ti sei fatto e sono ferite che non rimarginano mai del tutto. Oggi io e lui stiamo insieme, ogni tanto il destino volge a favore delle amanti, ci amiamo e stiamo cercando di porre le basi per una vita insieme eppure alcuni giorni ricordo le sere in cui spruzzavo un po' del suo profumo sul cuscino per sentirlo vicino e mi dico che il prezzo da pagare per la felicità che vivo è stato altisimo, non sono pentita ma 10 anni sono davvero tanti, se non ha preso una decisione fino ad oggi non lo farà più. Non buttarti via...

Anonimo ha detto...

26 anni di differenza, sposato con una figlia grande. Un nipotino. Ho 44 anni, lui parlava di amore puro, io seppur serissima, colta in un momento di fragilità, ho ceduto alla sua meravigliosa corte durata diversi mesi.... Dopo due anni umilianti in cui l'ho visto quasi totalmente assente, a parte le telefonate, scopro che già prima di me aveva una storia con una donna dello stesso ambiente che frequentiamo e che io conosco. Noi abitiamo molto lontani, roma e milano più o meno. Lei torino. Succede un grande macello, io contatto lei e scopro che era finita soltanto pochi mesi prima. Lui si giustifica dicendo che la storia si trascinava da anni e non riusciva a liquidarla. Testuali parole. Lei ha 49 anni. Lei fa scene orribili, si sente male al telefono ecc. ecc., una tecnica collaudata da anni per tenerlo legato a se con i sensi di colpa. Lui la allontana e mi racconta tutto di come fa a farlo. Prima di chiudere con lei però sembra avere un ripensamento. Il grande amore per me si tramuta in un sentimento identico per entrambe. Io lo lascio brutalmente e a quel punto capisce di amarmi ( ;-) ) e la liquida. Ci siamo visti diverse volte da quel giorno di 4 mesi fa, un grande trasporto. Poi quando si torna ognuno a casa sua, restano soltanto le telefonate, le mail e gli sms... pochissime parole dolci e trasporto. Io mi sto letteralmente smaterializzando....mi ha portata addirittura a casa sua...ho conosciuto tutti i suoi familiari. Non me lo perdonerò mai....io...la persona quadrata da sempre. Da 4 mesi fa ho provato a lasciarlo infinite volte, nulla....vuole restare con me. Ci siamo visti una volta al mese, ma di solito la frequenza non è così alta... Io psicologicamente dipendo da lui...sono sfinita. Tutto quello che è successo mi ha fatto capire tante cose. Ho capito che lui è un gran bugiardo con tutti. Vedere le balle che racconta alla moglie e alla ex per tenerla buona, mi ha fatto da scuola. Ora noi siamo costretti a nasconderci, oltre che dalla moglie, dalla ex inferocita e da un'altra donna che lui ha illuso mesi fa... Un vero incubo!!! Non ci cascate ragazze, pensate di risolvere un vuoto sentimentale e vi consumate lentamente dietro un bastardo egoista!

Anonimo ha detto...

Come vi capisco! Ho quasi 22 anni e da un anno e mezzo mi frequento con un uomo sposato e con un figlio. È iniziato tutto per gioco ed io, allora, avevo anche il fidanzato. Non mi sarei mai immaginata che sarebbe stato così, ne da parte sua ne tanto meno da parte mia. Quando sto con lui riesco ad essere me stessa e tutto quel che mi importa è essere felice ma purtroppo esistono momenti in cui sento crollare il mondo, quei momenti in cui realizzo che lui la sera condivide il letto con un'altra donna. E scoppio perché non posso parlarne con nessuno, nemmeno con la mia migliore amica.
A volte mi capita di sfogarmi con lui perché nonostante tutto è sempre pronto ad ascoltarmi e a starmi accanto. Ma io ho paura.. paura di non farcela! Abbiamo provato tante volte a dire basta senza riuscire mai ad allontanarci.
Non so cosa fare.. in questo momento l'unica cosa che vorrei è stare tra le sua braccia, le uniche che mi hanno fatto sempre sentire al sicuro.

Anonimo ha detto...

a me di anni ne sono passati quasi 7, mi sono logorata in una storia senza alternative se non quella di scapparne.. e c'ho provato all'inizio ma lui ha saputo riprendermi...Gli ho creduto, oltretutto lui e' carabiniere (sinonimo di rettitudine x me) sposato con una psicologa, quindi in grado di capire i problemi di coppia e delle donne amanti. Ma ha dimostrato sempre il suo egoismo anche quando era sul punto di separarsi dal quale poi ha fatto marcia indietro.. risultato? viveva sulle balle con tutti e per tanti anni non ho voluto vedere finche' non e' scoppiata la bomba.. per caso ho scoperto che un viaggio che credevo fosse fatto per motivi di salute familiari erano invece ferie con sua moglie e i suoi 2 figli.. La colpa non e' tanto pero' di questi uomini che hanno bisogno di avere il loro potere su qualcuno e che sono in continua ricerca di emozioni ormai sopite con la propria moglie, quanto nostra. Potremmo scegliere invece di farci trattare come tappabuchi o di essere ripara matrimoni.. Ma per fortuna di uomini onesti ce ne sono tantissimi, basta volersi piu' bene e sorridere alla vita.. lei sorridera' a noi

Anonimo ha detto...

Io sono stata quattro anni insieme,lui mi cerca ancora e dice ancora che mi ama che gli manco ,,ma non è vero assolutamente,sennò avrebbe fatto una scelta finale .. quindi anche se mi cerca non mi interessa più nulla . .

Anonimo ha detto...

LASCIATE PERDERE FARE L AMANTE X ANNI PORTA SOLO INFELICITÀ STRAZIANTE TOTALE

Anonimo ha detto...

Un uomo che sta x anni sia con moglie e amante non AMA NESSUNA DELLE DUE,!!!!!!!!!!VOI DONNE PERMETTETE DI ESSERE TRATTATE COSÌ POI VI LAMENTATE ?????L AMORE NON È QUESTO ASSOLUTAMENTE!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

UN UOMO CHE STA ANNI SIA CON MOGLIE E AMANTE,NON FA NESSUNA SCELTA PERCHÉ??????OVVIO GLI PIACE SOLO IL COMODO MA NON AMA NESSUNA DELLE DUE

Anonimo ha detto...

Ciao

Anonimo ha detto...

Ciao

Anonimo ha detto...

...Capisco benissimo tutte voi, perchè anch'io per 5 anni ho vissuto il ruolo dell'amante, con tutte le conseguenze che sappiamo a nostre spese, poi l'anno scorso io l'ho lasciato proprio perchè non ce la facevo più, usando come pretesto una banale simpatia per un'altro uomo (rimasta appunto solo simpatia) ma era un'appiglio per uscirne per me....dopo neppure un mese lui, che nel frattempo era andato in pezzi, mi avvisa che è uscito di casa e che si è trasferito dai suoi genitori a vivere. Io al settimo cielo per la notizia sono tornata immediatamente da lui (cretina innamorata), ma purtroppo il suo orgoglio era ormai ferito, perchè semplicemente "mi ero permessa di guardare altrove per un'attimo" e lui da uomo egoista e narcisista qual'è (e quali sono tutta questa assurda e inutile categoria di mezzi uomini, patetici e bugiardi) ne ha fatto lo strumento di rancore e ripicca assoluta verso di me, nonostante l'anno scorso avesse fatto di tutto e di più per riavermi...ma col senno di poi tristemente mi sono resa conto che era tornato più per riscattarsi dell' orgoglio ferito che per reale amore, e che probabilmente di casa ci era uscito solo perchè la moglie (che sapeva da un pezzo che aveva una relazione con me) l'abbia semplicemente sbattuto fuori di casa o cmq con accordi temporanei e non definitivi tra loro. In questo ultimo anno e mezzo dove avremo potuto (forse) essere finalmente una coppia normale e ufficiale,( o come dic eva lui, dove potevamo essere finalmente felici) lui mi ha sempre tenuta cmq lontana dai suoi figli e dai suoi famigliari, nonostante io chiedessi di poterli conoscere, ma lui aveva sempre mille e mille scusanti. La nostra relazione è finita di recente e in maniera brutale oserei aggiungere, perchè lui si è stufato anche di me, e voleva "guardare oltre" come diceva, travando miglioni di scuse, vecchie ripicche e rancori pur di liberarsi di me. In due mesi mi avrà scaricata almeno 5-6 volte, per poi farsi vivo cmq dopo pochi giorni per sapere "come stavo" diceva lui, ma secondo me solo per "tenermi in stand-by". Ho sofferto e stò ancora soffrendo come un cane, perchè 6 anni della mia vita, li ho trascorsi a mendicare misere briciole di amore....e ad accontentarmi di poco o niente. Ora come ora, pur essendo a pezzi, mi dico che l'unico vero amore che è venuto meno in questi anni è quello che avrei dovuto dare a me stessa, avrei dovuto avere maggior considerazione di me come donna e darmi il rispetto e il valore che merito, anzichè "sdraiarmi" e svilirmi dietro ad un'uomo egoista, egocentrico e narcisista che voleva " l'uovo e la gallina", prendendo per i fondelli ben due donne e anche i figli cmq. Vi prego Voi tutte....ritrovate anche Voi il Vostro Valore personale e Amor proprio, è ora di smetterla di considerarci indegne di vero amore. Non siamo dei mostri, solo donne fragili che nella vita sono state troppo poco amate forse, ma ora tocca a noi, e a noi soltanto, prenderci cura di noi stesse e amarci finalmente come meritiamo davvero. Basta con l'inseguire questi mezzi omuncoli, che vogliono solo usarci e nient'altro, e noi glielo abbiamo permesso abbastanza, tiriamo fuori gli artigli e i denti e chiediamoci davvero se esseri del genere meritano davvero tutto l'amore che noi gli abbiamo dato??? Sono certa che tutte Voi, come me, in fondo al cuore, anche se non lo ammettete ora come ora forse.....risponderete di NO! Facciamo di noi stesse l'unico vero oggetto di amore che conta davvero....e amandoci finalmente, troveremo un giorno chi ci amerà realmente, senza compromessi. in bocca al lupo a tutte Noi....ne usciremo vincitrici!

Anonimo ha detto...

la colpa è di tuo marito e poi nessuno è di nessuno. La sua amante magari lo ama piu di te ma che ne sai? Lei non c'entra niente. Io sono un'amante e spero di trovare un uomo mio. Non ho mai pensato di portarglielo via. Solo di prendere l'amore che mi dà.

Anonimo ha detto...

sei una grande. Mi hai tirato su il morale

Anonimo ha detto...

Vorrei intervenire...Anch'io dopo 10 anni di matrimonio ho scoperto che mi tradisce da 2. Quando lo scopro e' proprio come una doccia fredda! Capisco di non averlo mai conosciuto, lo credevo un uomo sincero e leale, invece evidentemente e' tutt'altro. Lo lascio all'istante e non tornero' indietro, pero' mi preoccupo per I miei 3 bambini, loro ne soffriranno... gli ho detto che sono disposta a dividere la casa con lui non da moglie, per preparare I bimbi...Ho fatto male?

Anonimo ha detto...

io sono stata una moglie tradita da un uomo che era al centro del mio mondo...il mio primo amore di lunghi venti anni....ho sofferto tantissimo e il dolore forte mi ha portato anche all'anoressia e lui mi disprezzava ancora di più. ..mentre soffrivo ho incontrato un uomo sposato che con la sua dolcezza e modo di fare mi ha fatto ricominciare a vivere ad avere di nuovo stima di me stessa.....mi sentivo così rinata che non riuscivo a comandare e a tenere a freno le mie emozioni che ho affidato il mio cuore a lui.... dopo aver avuto le prove del tradimento di mio marito,lui mi invogliava e convinceva a chiedere la separazione e così feci.....abbiamo trascorso momenti belli e indimenticabili ma mi ripeteva che con la moglie stava bene e non l'avrebbe mai lasciata...ma io non volevo nemmeno questo. ..a me bastava sentirmi di nuovo amata...ma purtroppo di un uomo impegnato....lui mi convinse di aprire un'attività insieme dato ke avevamo la stessa specializzazione e mano mano mi sono sentita usata nel lavoro e nella vita insieme....nn ho mai capito ...come una stupita infatuata dell'amore che mi usava...purtroppo mio malgrado non riesco ad uscirne fuori con tanta serenità come ho fatto con la separazione da mio marito....col senno di poi ho capito che dall'inizio non dovevo farmi trasportare da questi sentimenti sbagliati che portano solo alla rovina. ..sto gettando via la mia vita e la possibilità di rifarmene una con un uomo libero...è bello parlare per chi non si è mai ritrovato in queste situazioni. .anche io lo facevo....spero di ritrovare una via di uscita al più presto...anche se a lui gliene parlo spesso ma ha sempre parole persuasive....ma ora con il lavoro è tutto più difficile.....

Anonimo ha detto...

Ragazze, sono capitato a leggervi per caso.
Sono un uomo, e single e per principio mai mi accosterei ad una donna sposata.
Ho alle spalle studi di natura umanistica, legata ai comportamenti umani,condizionati dalla società, cultura. Ma per arricchirmi, mi sono dedicato alle emozioni umane, non solo ai comportamenti codificati, perchè l'umano, e non l'umanoide, è una totalità. E siccome la società, la cultura e i comportamenti che ne derivano sono invenzioni umane, che cambiano e si trasforomano costantemente, non potevo che completarmi, affrontando la materia dei sentimenti e il concetto di "amore". Vorrei che vi faceste delle domande...ma siete sicure che sia amore? l'amore è comunione, condivisione, reciprocità, una due che si fonda in un "uno". completiamo quella femmina che ci manca, e la femmina quella porzione di maschio che le manga. Se non fosse così non ci sarebbe attrazione. Non è che è tutto nella vostra mente? La competizione, il possesso, il primeggiare, lo sfidare, queste caratteristiche non appartengono all'amore. L'amore non si nutre di ciò. Provate a riflettere, ad analizzare all'interno di voi stesse. La mente tende a credere quel che vuol credere, e più fissiamo e più ci sembra vero, ma è falso, è un illusione. C'è mai stata una reale condivisione tra voi e lui? Avete condiviso tutto? avete messo in comunione tutto? C'è stata reciprocità in tutto? Se il risultato non è il "tutto" allora non è amore, ma è altro! Forza!

Anonimo ha detto...

Proprio così , le mogli subiscono i desideri del marito . Anche le scelte del marito , che spesso vuole avere la famiglia ma anche la trasgressione .ci sono poi signorine che amano proporsi ad uomini sposati per il piacere della conquista e dell illecito . Magari un Po di dignità in più farebbe bene anche a quelle che si accontentano delle briciole ! Augurio da moglie tradita : ti aspetto su questo sito ...come tradita però .altro che gusto dell avventura e dell illecito .....
Una ferita aperta e sanguinante....per lunghisdimo tempo

Anonimo ha detto...

Ho 29 anni e da 7sono l'amante del mio ex fidanzato l'amore della mia vita la mia metà perfetta... lui mi ha lasciata per quella con cui sta ora motivo per cui non mi sento in colpa lei l'ha portato via a me....convivono e presto si sposeranno... ma io continuo a vederlo il sesso e l'intesa che ho con lui sono unici... lui non la lascerà per me ne ora ne mai ma continuerà a tenerci entrambe raccontandoci fesserie per farci stare buone.... io ho la mia vita e per me è come avere un fidanzato a distanza (mi ripeto tutte le mattine e per non farmi annientare del tutto) se capita non rifiuto inviti da altri uomini certo di andarci a letto non se ne parla mi sentirei uno schifo (che è assurdo visto che lui invece lo fa ovviamente visto che sta con un'altra persona). Soffro tutti i giorni lo ammetto cerco stratagemmi per non pensare a lui ma alla fine della giornata il mio ultimo pensiero è sempre rivolto a lui. Sono un'amante e lo sarò per molti anni ancora..... lo amo questo è tutto.

Anonimo ha detto...

Sbagli ad averla con l'altra persona . Devi avercela con luì ke sapeva di avere una famiglia. L'altra e solo una vittima ke raccoglierà i suoi cocci finito la storia. Nn credere k sia facile fare l'amante, dare tutta se stessa credendo alle sue parole. Difficile uscirne quando caschi in questo gioco. Lo sbaglio dell'amante e quella di innamorassi di un uomo sposato k fa il doppio gioco. Scusa ma e così.

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti. Sono stata anche io l'amante di un uomo sposato con figli. E come voi ho creduto di avere trovato la "mosca bianca". Poi un giorno, pur essendone innamorata, mi sono chiesta quanto amassi me stessa e per quale motivo dovrei "accontentarmi" delle briciole, dei ritagli di tempo, di vivere di nascosto. Io posso camminare a testa a lta e per nessuno al mondo merito una vita fatta dei resti altrui. Svegliatevi tutti e abbiate più amore per voi stesse, Chiduete con queste persone che hanno solo tante belle parole ma pochi fatti. Ci sono uoni di parole e uomini di parola, bene fidatevi di quelli di parola non di quelli di parole. Se un Uomo vi ama semplicemente non può stare un minuto di più con la moglie, e i figli sono solo scuse dietro cui si nascondono per mancanza di coraggio ed eccessiva vigliaccheria. I figli non hanno nulla a che vedere con la coppia e possono essere cresciuti bene anche se i genitori sono separati. Le parole stanno a zero, contano i fatti e distruggere la propria vita per inseguire una illusione beh lo trovo di una amarezza assoluta. Io, pur soffrendo e amandolo, ho chiuso. Gli ho detto di non cercarmi mai più se non quando si sarà separato (non lo farà mai!) e a quel punto vedrò io se sarò libera. Amate voi stesse, questo è il segreto!

Anonimo ha detto...

io credo tu abbia fatto solo delle scelte, ma ascoltami attentamente. Quando è iniziata questa storia eri felice e tu stessa confermi che ancora oggi avete passato momenti bellissimi...avete, scusa ho sbagliato coniugazione, hai passato momenti bellissimi. Allora perché non capisci che anche se non c'era una moglie ed una bambina a cui dare un cognome, la vostro storia sarebbe finita comunque? Io credo che tanti/e abbiano la presunzione di accettare troppo benevolmente tutte le liete novelle, ma quando la situazione cambia in sofferenza non si ha davvero la padronanza di gestirla. Io sono stata assieme con un ragazzo per due anni e mezzo, è stato bellissimo per i primi sei mesi otto al massimo, poi si è rivelato uno stronzetto. Quando ho deciso di lasciarlo esattamente il giorno dopo mi sentivo libera, e anche se avevo dei ricordi di lui che mi rattristavano perché mi aveva umiliata o altro andavo indietro con il tempo a ricordare tutte le cose belle che ci siamo detti e tutte le volte che ho fatto all'amore con lui in modo fantastico che non dimenticherò mai. Ho preso la nostra storia ho buttato via tutte le strozzate e delicatamente ho messo i ricordi dentro ad un cofanetto dove vado a recuperare quando ne ho voglia un po' di quella felicita. Io se fossi in te vedrei la tua storia tutta...da un altro punto di vista...

Anonimo ha detto...

Amo il mio amore da 13 anni adesso ne ho 30 lui e il mio ieri il mio oggi è il mio doloroso domani cerco di allontanarmi da lui ma non ci riesco vorrei odiarlo ma ogni volta che lo vedo mi innamoro di nuovo di lui che tra l'altro è più grande di me di 20 anni ho detto no a tante storie e tanti ragazzi che volevano offrirmi una vita serena ma nn immagino la mia vita senza di lui tante lacrime silenti scenderanno ancora nel mio cuore... Ma lui è il mio essere!

Anonimo ha detto...

Amo il mio amore da 13 anni adesso ne ho 30 lui e il mio ieri il mio oggi è il mio doloroso domani cerco di allontanarmi da lui ma non ci riesco vorrei odiarlo ma ogni volta che lo vedo mi innamoro di nuovo di lui che tra l'altro è più grande di me di 20 anni ho detto no a tante storie e tanti ragazzi che volevano offrirmi una vita serena ma nn immagino la mia vita senza di lui tante lacrime silenti scenderanno ancora nel mio cuore... Ma lui è il mio essere!

Anonimo ha detto...

La verità è che se sapete che l'uomo e gia impegnato, dovete lasciarlo perdere dall'inizio!! Non infilatevi nei letti di uomini impegnati o sposati! Potete avere di meglio che una vita così! Magari con uno single! Amate di meno gli uomini sposati, e per favore amate di più voi stesse! Ma che vi aspettate?!

Anonimo ha detto...

Come ti capisco... Anche io sono stata tradita e forse lo sono ancora? Comunque nn immaginavo un dolore così grande... Che nn va via... Impossibile cancellare... Difficile andar avanti...

Anonimo ha detto...

Lo conosco bene quel dolore di chi ama ma deve stare in disparte ad aspettare il suo turno mentre lui è con lei. La gelosia ti brucia le vene le lacrime di umiliazione che giuri non ti meriti e lo lascerai lo lascerai perché nessuno può trattarti cosi. Trovarsi a mendicare un po di amore un po di attenzion i pochi momenti per vivere una passione intensa , l'alternativa il nulla e la solitudine perché queste le sue condizioni questo il patto. Il tempo ti corrode l anima la rabbia ti brucia le vene la coscienza di quello che sei sempre più limpida terribilmente vera. Dopo sette anni mi ha lasciata perché sono stata male ho avuto un esaurimento non leggevo più i suoi silenzi le mie chiamate ignorate mentre era con lei. Mi ha lasciata e l odio ha invaso la mia vita. Un anno dopo ho saputo da lui che la moglie sta morendo di cancro. Mi chiede di aspettare la sua morte poi saremo stati insieme. Non ho accettato mi sono sentita ancora più usata umiliata una ruota di scorta. Preferisco la certezza della mia solitudine che l attesa della morte di qualcuno per tornare a vivere.

Anonimo ha detto...

Non puoi avercela con lei. ..

Ribolla gialla ha detto...

Io me ne sono accorta dopo un anno esatto che non era vita. Sposata ad un uomo con il quale non c'era più nulla da vari anni incontro lui . Lo ignorante insiste , ci casco e mi innamorò. Lui sposato senza figli ma uomo in vista in un paese piccolo dove tutti si conoscono. Mi separo, lui mi promette'li farò anch'io dammi tempo'. Incominciano i viaggi su e giù per incontrarsi, io fiducia cieca in lui. Amara dorpresa:il mese scorso albmio'allora che si fa?'mi risponde di essere indeciso su chi scegliere e nel frattempo mi evita perché in paese si è venuto a sapere della nostra storia. Mi sento tradita...lo metto alle strette dice che non sa e se mi allontanò mi cerca. Io ho mollato convinta che se mi vuole davvero deve lasciare l'altra o quantomeno di mostrarmi di essere su quella strada. Ma non lo farà :ci sono troppi interessi in ballo ed una posizione e immagine da mantenere. Soffro?Sì mi manca da morire ma con grande lucidità riesco a vedere chi è versmente:un codardo pronto a mettermi da parte come uno straccetto appena la moglie fa un fischio.l
DONNE coraggio o vOi o lei. Non è bita

Anonimo ha detto...

Esatto questi uomini stanno con due piedi in due scarpe e non bisogna permettergli questa cosa cioè di giocare. Io penso che se tutte le donne cambiassero e facessero le donne giuste e con carattere penso che se noi donne fossimo delle alleate tutto questo non accadrebbe. Io ho amato un uomo che mi desiderava poco. Subito credevo avesse dei problemi di impotenza ma poi ho capito che lui andava con le altre. Io SN stata in cura dalla psicologa e non ho ancora accettato lo sgarro. Vi prego donne cambiamo questa brutta società maschile. Non diamola cosi facilmente. Usiamo più rispetto per noi donne

Memento Audere Semper ha detto...

Oggi è Sabato e non lo vedo e non lo vedrò neanche domani. Mi ha detto: lunedì arriva presto. Io lo penso felice e spensierato mentre io sarò a casa triste con mio marito, con l'uomo che non amo. Come se ne esce? L'amore non si cancella. Io provo a resistere anche se sono solo 8 mesi

Memento Audere Semper ha detto...

Idem. Però quando ti fa sentire al settimo cielo. ..quando siete solo tu e lui... momenti unici ed ineguagliabili

Unknown ha detto...

Giustissimo. Sono un marito che ho tradito e che ha detto tante volte "ti amo" alla propria amante. L' ho bloccata non sapendo se andare da lei oppure rimanere in famiglia. L' ho fatta soffrire, piangere, star male. Questa è una malattia che colpisce entrambi e che dalla quale è durissima uscirne

PItipum pala ha detto...

Sono stata l'amante di un uomo sposato per 8 fottuti anni. Geloso, possessivo, "innamorato" pazzo e alla fine, non solo è rimasto con la moglie, ma mentre chiudeva con me l'ha messa incinta per la seconda volta. L'ho risentito dopo 6 anni e ha continuato a dirmi bugie, finché non l'ho infamato, e allora ha rinnegato tutto quello che c'era stato tra noi, ha sminuito tutto e, siccome ha visto che non sono più di sua proprietà, dato che ora ho finalmente una famiglia, non mi ha più contattato... A parte un paio di risposte ai miei SMS, in modo piuttosto formale e indifferente. In buona sostanza io sono servita a lui come sollazzo e alla cornuta come trampolino di lancio per un rinnovato rapporto coniugale, con tanto di gravidanza alle soglie dei suoi 43 anni!!

Anonimo ha detto...

Ciao ragazze sono passati 3 anni da questo post e non so come state io mi ritrovo nel ruolo del vostro amore sposata da 25 anni con 2 figli relazione extra con ragazzo divorziato che credo si sia stancando e da un.gg all altro mi dica basta ...ma non riesco seppur non.lo amo a lasciare mio marito sto.male anche dall altra parte vi abbraccio forte

Miss ha detto...

Ho letto solo ora questo forum. Anche io sono in una situazione simile... 10 anni insieme da 'amanti'. È iniziato tutto da lui, io all'inizio non volevo, lui sposato con 2 figli piccoli ed io fidanzata. Lui ha incominciato a corteggiarmi, era l'uomo perfetto!!! Sempre presente, premuroso, affettuoso... Lui in crisi con la moglie, io continuavo a non volerlo e cercavo di convincerlo a superare tutto con la moglie! Alla fine ho ceduto e mi sono innamorata di lui... È iniziata una relazione si clandestina ma bellissima, io mi sentivo 'donna' con lui! Dopo 5 anni di relazione ho scoperto che lui 2 anni prima mi aveva tradita... L'ho perdonato ed abbiamo continuato questa relazione. Dallo scorso anno lui è cambiato... Piano piano mi ha esclusa dalla sua vita con la motivazione che non vuole perdere i figli perché se si separasse la moglie tornerebbe al suo paese di origine (altra regione) e lui morirebbe senza figli!!! In tutto questo però... È un anno che non abbiamo più rapporti intimi, non mi cerca più, non mi dice che mi ama ed a volte non risponde nemmeno ai miei SMS ma quando io gli chiedo di dirmi la verità, di dirmelo chiaramente se ha un'altra donna o semplicemente non mi ama più lui mi risponde che non può più solamente per i suoi figli ma che mi desidera ma che non vuole incontrarmi perché si innervosirebbe scaricando poi su loro! Ora, consapevole che le cose per lui sono cambiate, che non prova più i sentimenti di prima... Perché io continuo ad amarlo??? Sto soffrendo da cani, gliel'ho anche detto e lui mi risponde semplicemente 'scusa'. Quando gli scrivo, perché sentirlo è diventato praticamente impossibile dato che lui dice che il suo telefono è di dominio pubblico ora che i figli sono diventati grandi, e gli dico che l'amo lui mi manda emoticon con i cuori senza aggiungere altro ed oggi mi ha degnato di una sua risposta dicendomi '... Mi farai morire!' Vorrei uscire da questa storia ma non ci riesco... Lui per me è una necessità! Mi dareste il vostro parere? Grazie infinite!

Anonimo ha detto...

Ma quando iniziate ste storie, lo sapete che il tizio in questione è sposato?
Pensateci prima.
Aprite il cervello e chiudete le gambe

Anonimo ha detto...

....come???

Anonimo ha detto...

Vi capisco perché ci sono passata anche io e quando mi sono stufata e messa con un altro lui ha cambiato la reputazione su me! Adesso ho un altra relazione con un altro sposato nn ne usciro' mai! Mi fa tremare il cuore quando lo vedo!

Anonimo ha detto...

Sono stata per 11 anni con un uomo sposato. La nostra relazione è finita da cinque anni per suo volere. È sempre sposato, ma di sicuro in questi cinque anni avrà avuto altre donne. Continuo a pensare a lui e sto cercando di rincontrarlo casualmente,l'ultima carta che mi è rimasta per riprendermelo.

Anonimo ha detto...

Fammi capire,quindi dopo sei anni che non vi siete visti lui era disposto a riiniziare la storia?

Anonimo ha detto...

Siamo una coppia da 10 anni ormai, lui sposato io anche. Abbiamo entrambi dei figli.
La nostra è una vita parallela, abbiamo avuto per 3 anni anche una casa nostra, dove passare tutti i momenti liberi. Abbiamo riso insieme, pianto insieme, sofferto e amato.....
Nei momenti di difficolta' siamo presenti, io da lui, lui da me.....anche fisicamente..... riusciamo ad esserci sempre.....perchè il nostro è un amore vero....ma per amore dei figli rimaniamo in famiglia.....certo ci sono stati momenti brutti, momenti tristi, ma poi il nostro amore ci ha fatto sempre ritrovare...piu' forti di prima e piu' innamorati....so che questo dovra' finire un giorno, ma io ci saro' sempre per lui e lui per me....non finira' mai nei nostri cuori e io credo che questo è l''amore con la A maiuscola......

Sonsoles ha detto...

Buonasera a tutti, sono una giornalista e un'ex amante. Da tempo progetto di raccogliere in un libro storie di persone che, come me e come molti altri, abbiano vissuto o stiano vivendo relazioni non ufficiali, clandestine o extraconiugali. Con la delicatezza e la sensibilità che mi è propria vorrei raccontare che cosa attraversi l'animo di chi si trova in queste situazioni ma per farlo ho bisogno anche di voi. Con garanzia di anonimato intendo rendere giustizia a tante storie vissute nell'ombra, talvolta giudicate, magari sbagliate, tuttavia diventate per molti esperienza o ragione di vita. Se qualcuno di voi fosse interessato anche soltanto a saperne di più può rispondere a questo messaggio e avrà tutte le informazioni necessarie. Grazie in anticipo per la collaborazione e buona serata a tutti voi.

Unknown ha detto...

Perché prendersela con le amanti, sono i mariti sposati, loro hanno il dovere e l obbligo di non cedere a tentazioni, perché alla fine questi bravi mariti che si amano tanto che li si accettano anche se sopra ci sono corna lunghe da far il ponte sullo stretto, questi non vi mollano, quelle che ci rimettono sono le amanti, illuse dalle frasi che leggendo in giro sono uguali: non amo mia moglie e sto per i figli,povera non posso lasciarla sennò si ammazza, oppure non si può capire. Mentre alle amanti dicono: non ho mai amato cosi nessuna, sei il mio chiodo fisso, ah se non ti avessi incontrata prima ecc ecc. Finisco col dire basta solo puntare il dito con le altre ma a quello che avete dentro e al giocare a famiglia mulino bianco.

Ale Notaro ha detto...

Facile prendersela con l'altra, quando avete accanto un uomo che tale non è, che per aver una donna mente spudoratamente , denigrando il vostro bellissimo matrimonio e per giunta vi tenete le corna convinte che l'uomo non abbia colpa, un po di dignità e nessuno violenta o ipnotizza i vostri cari consorti.

Anonimo ha detto...

Forse è tardi. Per me come x altre. Alla fine giustifichi le sue scelte, difendi le sue motivazioni e poi torni nel fuoco guscio ad aspettare un briciola del suo tempo. É già tardi, sei già distrutta. Io amante da 20 anni di un uomo sposato da 25. E ancora non trovo la forza di dire basta perché ti ha convinto delle sue ragioni e infondo ti sembrano giuste. MA non è mai così. Sei intrappolata in un vortice senza ritorno. Credi a me ti prego. Non farlo, non cominciare, non credergli. Hai una sola vita. Non regalarla a chi già ne ha un altra.

Anonimo ha detto...

Devi avercela solo con tuo marito e con te stessa che ancora te lo tieni

Anonimo ha detto...

Che fate davvero schifo..nn siete donne ma ninfomani..le mogli devono sopportare questo schifo...prendere insulti..e magari schiaffi perché i signori uomini negano negano all'infinito? X colpa e causa di una sgualdrina che ha il fisico e tutte le curveal punto giusto"?.. Fate schifo basta.

Anonimo ha detto...

Fate schifo davvero!! Siete ninfomani e non donne.. Provocate i signori uomini e le mogli devono sopportare..corna maltrattamenti, e insulti x causa vostra fate schifo e basta!

Anonimo ha detto...

Le cose a volte succedono, io ero a letto e dormivo si è presentato alle 4 dicendo :basta nn c'è la faccio più la lascio . Poi è stato comunque difficile tutto , messaggi che le mandava , cene in famiglia per i bimbi ... nn so come andrà . Ma in quella casa da 3 mesi per ora , nn è tornato .

Word ha detto...

Ci sto finendo dentro, con tutte le scarpe, anch'io. Iniziata da soli tre mesi, già non riesco a chiudere

unprof ha detto...

ihihhi...tutte donne
credevo fosse finito il Tempo, che fosse rianto il matriarcato dell'Ape regina come millenni fa , oppure sono io che vivo in una citta' di merda dove i mariti scodinzolano dietro la moglie becera e grassa alla Coop...ihih
ma la vogliamo finire? O almeno classifichiamola letteratura comica...
moglie amante ( ma di chi?) in che senso amante? o sfigata irresponsabile oppure di piu' inside senza volerlo confessare
i diapason crescono se li vogliamo far crescere, non perché...ci son finita dentro
Ogni innamoramento e' una storditura del nostro cervello, totalmente assente di razionalita', poi se vogliamo fare i bambini ben venga
certo una donna sposata con figli e pure l'uomo e' SEMPRE più affascinante per il single, perché ha un atteggiamewnto cindivisionale, tutto li'
a parte situazione strazianti di lotta, che pure favoriscono l'extra
l'extra appunto
ho visto donne bellissime eleganti mai disallineate linguisticvamente fare le "MOGLI FEDELISSIME" ad uno spoato con figli, della serie neanche un sms ma stiamo bene?
mi fermo, meglio acqua e limone

unprof ha detto...

Una persona NOn e' una proprietà
e soprattutto e' una persona
difficile autopsicanalizzarti per risalire a...10 hai detto annifa ?
provaci pero' che stavi pensando cosa stava succedendo?
Ihi il buon vecio Jung dice che gli "Amori" ahahha nascono no per kharma dharma o altre bio-diversita', ma perché...in quel momento proprio in quel momento, poi subiscono la tortura della cultura trascinarsi encomializzarsi deificarsi, tutte cose che puoi sbattere via in...una notte; certo se ti sei fatta restringere ( anche m) a TUTTO IN UNO ti sei fatta/o harakiri
noi siamo sempre la nostra relazionaita', non infinita ma sempre ...validamente da rinnovare
Il resto sono TEMPO PERSO MIRABILMENTE PERSO
come quando riaccettiamouno pseudo amico o passiamo sopra un torto gravissimo
sempre solito errore, uno ride e l'altro ( il serio9 piange
poi...piano piano arriva....la morte ihihi
conta la citta' lo zodiaco tutto conta, ma questo pochi lo "contano"
soprattutto invece di perdere tempo come i 15nni a cuoricini, indagare bene domandare diretto, che senso ha se neanche vogliamo conoscere con chi abbiamo a che fare? i week end ..i figli!!uauu stupendo ALIBI
Uno che ce l'ha fatta!!! era lei la sposata che voleva separarsi da 20 anni e non ci era riuscita mai ahahaha

Anonimo ha detto...

Ragazze, siamo in molte... Ho conosciuto meglio un amico del mio ex (era già ex) molto più grande di me, sposato con due figli, adolescenti. Con la moglie un rapporto di pace-convenienza, per i figli ma anche per soldi... Per un anno ci siamo frequentati, solo baci e tante coccole... Tanti sensi di colpa ma una passione, una complicità assurda ci univa in un rapporto leggero, fresco e molto passionale. Fino al punto dopo un anno e mezzo, in cui mi fa andare in ferie vicino alla sua casa al mare. Moglie e figli a casa, io in albergo si a fare la bella vita?? No, perchè stare ad aspettare e ad elemosinare attenzioni ti sfinisce, ti logora dentro facendoti sentire una nullità. Cmq facciamo l'amore, la cosa più travolgente e dolce al mondo... Poi lui perde la testa e vuol mollare tutto. Io cerco di farlo ragionare, non volevo che lasciasse i figli ma che ne discutesse con la moglie... che potesse essere un pò più libero, così che anche lei potesse avere una vita sua. Ed ecco che scopro che lui può ma non vuole assolutamente che lei lo faccia.. Perchè ne è geloso. Mi crolla il mondo in testa e mi incavolo... Lui? Mi molla con la scusa dei figli... Mi tratta come se io lo avessi trascinato a lasciar la moglie, mi dice che non gestisce più le due cose e quindi CIAO! Dopo sei mesi, dopo aver rischiato la vita per un malore grave, si rimette e ricomincia tutto da capo. Io adesso però mi sento da una parte felice per le sue attenzioni ma... Non mi fido più, ho sofferto troppo quei sei mesi maledetti in cui io per lui ero morta. Donne, innamorarsi di un uomo sposato è una gran cavolata... per esser fini.
In bocca al lupo a tutte voi. CORAGGIO!

Anonimo ha detto...

Io come tutte voi sono un' amante, ho iniziato questa "storia" da poco. Ma forse il mio caso è un pò atipico, perchè nonostante io sia molto presa da questa persona, è quasi sempre lui che mi cerca per primo, dopo che sparisco. E anche se credo di esserne sinceramente innamorata, non posso fare a meno di sottoporlo a piccole grandi "torture" psicologiche le quali, invece che allontanarlo, lo "legano" ancora di più a me anche se lui ci soffre. Probabilmente sono una narcisista maligna e lui un masochista compulsivo. La coppia perfetta, quindi! Ma razionalmente capisco che questo non è un rapporto sano e che la passione che ci spinge l' uno verso l' altra non ha nulla di armonico, per quanto istintiva e poco controllabile. Abbiamo entrambi paura di soffrire: io per motivi di orgoglio, lui perchè teme di perdere una situazione di "comodo" ( la moglie e il figlio dall' altra parte ) ma mi ha stupito constatare di ritrovarmi nell' essere l' altra. Un' ipotesi che non avevo mai preso in considerazione prima ad ora. In questi ultimi giorni ho deciso di allontanarmi da lui per un certo periodo, di sparire nel nulla per dei mesi senza dargli alcuna spiegazione. So che potrà apparire un comportamento crudele e vigliacco nei suoi confronti, ma in questo momento è l' unico modo per non rischiare di perdere il controllo e di essere fagocitata da questa situazione, smarrendo me stessa. Non mi illudo di trovare altrove "l'anima gemella". Bisogna ammettere la realtà dei fatti: gli uomini single che si trovano in giro sono insulsi e poco appetibili per cui non credo che la mia scelta si tradurrà per me in un nuovo inizio sentimentale con il sole all'orizzonte. Se vi distaccate dai vostri amanti fatelo unicamente per voi stesse, con l'idea di dover imparare a star bene anche da sole. E' l' unico modo per costruirsi una felicità vera. Un saluto a tutte.