domenica 17 luglio 2011

MI TRADISCE E MI CHIEDE DI FIDARMI

Fulvio Età: 49
Il mio è stato un amore perfetto, fatto di presenza, fiori, parole bellissime, poesie, sesso favoloso.....finche' un giorno non scopro un SMS...." non ti preoccupare, è un amico che mi consiglia , niente di allarmante ecc.ecc." soffro, piango e lei che mi scrive il suo perdono...Si ricomincia di nuovo, tutto funzione come prima, e di nuovo un SMS.....a distanza di qualche mese....Copione come sopra....e si ricomincia.....Settembre 2010...SMS....la incalzo e lei " si ho una storia, e ci sono andata anche a letto..." Premesso abbiamo una bambina di 8 anni. Cado nello sconforto più totale, piango, singhiozzo mi dispero....chiedo perchè, perchè!!! Ma non ho risposta.....Lei mi chiede perdono per il male che mi ha fatto, mi dice che questa storia è iniziata quando mi sentiva lontano (MAI! sono stato sempre presente nella sua vita di donna, di lavoratrice, di mamma e di moglie)Mi chiede di perdonarla e chiuderà definitivamente questa storia....mi fido.
Passano tre mesi....un altro, l'ennesimo SMS.....mi dice che non dipende da lei, ma è lui che non vuole arrendersi. "Non ti preoccupare", le sue parole.
Ok accetto, arriva la fattura del suo telefonino dettagliata con chiamate fatte ed SMS. Ce se sono un'infinità di SMS scambiati e telefonate.....chiedo spiegazioni...mi dice " Ma perchè se non ti fidi di me non te ne vai?"
Accetto di andarmene....mi implora, "No ti prego, ripensaci! Giuro questa volta non c'è stata malizia erano semplicemente messaggi e telefonate innocue...". Riaccetto le sue scuse e vado avanti. Ieri 20 giugno 2011 ore 19.00 un SMS.....Vado da lei e le dico " E' finita, mi hai stancato ecc. ecc.
" Lei mi dice che se ne andrà a vivere da sola e se voglio mi lascia la bambina (che è tutta la mia vita)...non riesco a dormire, mi alzo per andarein ufficio e mi accompagna una rabbia che mi sorprende e non mi fa soffrire......Mezzoggiorno.....comincia la disperazione, mi vedo perduto, mi sento una nullità......ho voglia di piangere......Non sò più cosa fare.....vedermi lontano da lei mi logora.....Vorrei un consiglio (nel frattempo mi ha detto, piangendo, che mi ama ancora....) Grazie

30 commenti:

xva ha detto...

Io ho vissuto un'esperienza simile e mi piacerebbe scambiare qualche opinione con Fulvio.

xva ha detto...

Mi piacerebbe scambiare qualche opinione con Fulvio, dal momento che anch'io ho vissuto un'esperienza simile

Barbara ha detto...

anche a me è successo tutto questo ed il mio circolo vizioso continua.... ti capisco e mi ritrovo che tristezza! Volontà forza solo noi possiamo e dobbiamo aiutarci il resto non conta. Con affetto da chi vive la tua stessa realtà. Barbara

Fulvio Pugliese ha detto...

Qual'è l'obiettivo? Stare con lei o stare bene? Se è stare con lei non c'è scelta. Se è stare bene, non puoi che aspettare che passi tenendo duro e vivendo il tuo dolore fino in fondo, perche non c'è altro modo di cancellare il dolore se non viverlo fino in fondo, tutti i giorni, giorno dopo giorno, finche non farà più male. Focalizzandoti sulla cosa importante. Tua figlia.
E solo la mia opinione ovviamente.
Auguri

Anonimo ha detto...

ma e lei che doveva andarsene e a calci

Anonimo ha detto...

non riesco a capire sei un bravo marito sei un bravo papà sei stato comprensivo tre volte e lei ti dice perchè non te ne vai?
ma scusa tu non le hai detto niente?
dovevi tenerti casa e figli e lei i suoi sms.
torna sui tuoi passi se puoi e riprenditi la tua famiglia ( figli )
e abbandona lei

Anonimo ha detto...

non riesco a capire sei un bravo marito sei un bravo papà sei stato comprensivo tre volte e lei ti dice perchè non te ne vai?
ma scusa tu non le hai detto niente?
dovevi tenerti casa e figli e lei i suoi sms.
torna sui tuoi passi se puoi e riprenditi la tua famiglia ( figli )
e abbandona lei

gocciadistella ha detto...

anch'io sto vivendo una situazione simile, solo che il mio fidanzato non ammette e quindi non mi chiede scusa. quando gli parlo lui nega e mi dice che "ho un grosso problema"...io però gli sms, le chiamate e le mail le vedo. se mi dicesse che è finita in un certo senso lo apprezzerei, così mi sento solo presa in giro. io continuo ad amarlo e come fulvio non voglio estare senza di lui...ma davvero con il tempo farà meno male? e il tempo non ucciderà anche l'amore oltre che il dolore?

Alex ha detto...

Comportamento visto e vissuto, mi sta capitando ora una cosa simile solo che fortunatamente non mi sento così legato...vedo le cose scritte nero su bianco e collego i fatti... io mi sento ferito ma cerco di lasciare correre... alla fine la nostra felicità dipende solo da noi, anni fa mi capitò la stessa cosa di ora solo che eravamo sposati, ho scelto se soffrire o stare da solo.... la scelta che feci allora la ripeterò ora, non è facile ma dopo mesi o anche anni di depressione le cose cominciano a girare per il verso giusto... sempre.

Anonimo ha detto...

Caro ragazzo, tu sei grande, ed hai addirittura una figlia che ami. E' assolutamente normale la tua sofferenza, di fronte ad ennesime delusioni. Tuttavia sono dell'idea che una persona che continua a ripetere gli stessi errori in realtà non ti porti alcun rispetto e pertanto non ti ami nemmeno un po'. Ma neanche poco, perchè sbagliare una volta è lecito, ma ripetere questo tipo di errore in barba a chi, si impegna e soffre è sintomo di una sola cosa: menefreghismo. Io, fossi in te, prenderei la bimba e costruirei una famiglia che ruoti intorno al vostro rapporto, una famiglia piccola e affettuosa. Tu ora potrai anche sentirti sconfortato ma in realtà il peso che ti toglierai dallo stomaco sarà grandissimo. Non penso che dopo tutte queste delusioni potrai vivere una vita serena con questa donna.

Anonimo ha detto...

ciao Fulvio.Anche io mi trovo nella tua stessa situazione,la differenza è che lui continua ad uscire e lavorare con lei ,anche oggi che io so tutto dello schifo ...lui non mi vuole lasciare ,ma capisco che ha due bimbi, è ha paura io ora non so che sendimenti ho per lui,se è a casa con me penzo di amarlo, ma quando esce per il lavoro lo odio.perchè so che è con lei.ieri lo pregato di lasciarmi di vivere con lei io gli assicuro anche i bambini ,non voglio niente da lui. basta che non sta più con me. perchè non posso più tollerare le loro tel. i mess. che lei manda a lui e lui nega ancora. non posso più vivere. qiundi fulvio, tu non hai perso niente ,ansi sei fortunato che lei non c'è più.hai a tua figlia è tutto l'amore che hai in questo momento, e lei tua figlia, auguri ciao

Anonimo ha detto...

anche io sto vivendo una situazione simile e, se possibile, più allucinante!scopro 10 mesi fa un sms sul cell, chiamo e mi risponde una ragazza che mi conferma di avere una relazione con mio marito ma che non sapeva fosse sposato.scopro che non è l'unica ma che mi ha sempre tradito con tante ragazze perchè è sesso dipendente.ci separiamo per 2 mesi ma poi torniamo insieme e affrontiamo un percorso terapeutico.rimango incinta ma perdo il bamino e a 2 giorni dal raschiamento scopro altri sms alla stessa.la chiamo e mi conferma che la storia è andata avanti.non capisco più se è sesso dipendente o innamorato di un'altra.sto malissimo ma continuo.lui lascia l'altra ma sta male, pensa al suicidio, prende antidepressivi e io comincio, su consiglio dello psicoterapeuta a controllarlo scrupolosamente.ho trovato un suo profilo con 270 contatti di ragazze adoranti (è un uomo bello con una grande dialettica!).ora forse sta meglio, ma io a quale prezzo sto con lui?ho fatto tutto questo perchè lo amo, credo nel matrimonio e devo sapere che, anche se finirà, io avrò fatto tutto il possibile..tu però hai un motivo ancora più valido: tua figlia!ti consiglio solo di non fare tutto da solo ma di farti aiutare..credimi è necessario. con affetto, Boh!

mikele ha detto...

IO, non mi fiderei affatto di una donna che già dalla seconda ammissione ripete la stesa cantilena. perché credo che lei prima di non amare te non ama se stessa, quello che cerca sono conferme nel sesso ma lei stà peggio di te credimi.ho una discreta conoscenza delle dipendenze affettive e possso dire sentendo questa campana che se così fosse neè è certamente affetta. la riprova della mancanza di autostima sì ha dal fatto che si senta in colpa al punto di lasciare la figlia delegando con ricatto emotivo la responsabilità di esssere salvata da sè. è un circolo vizioso al quale ormai lei è assuefatta. è come un tossicodipendente che dice che smetterà e poi una volta riacquisito la fiducia andrà avanti fino a quando non toccherà un fondo. E MALATA E TU NON LA SALVERAI. L'UNICO MODO PER FARLA METTERE DAVANTI A Sè E MOLLARLA E CONSIGLIARLI DI ANDARE IN QUALCHE GRUPPO DI AUTOIAUTO PER DIPENDENZE AFFETTIVE. CIAO AUGURI PER TUTTO

Anonimo ha detto...

sono una ragazza di 31aani, sono triste e sola, non ho un lavoro e attualmente intorno a me mi sento che la maggioparte mi prende in giro,oppure è così. il mio ragazzo lo perdonato + volte per le maledette chatt ma alla fine lui continua ad accettare amicizie e chattare. mi sento inutile e penso che solo la morte potrà salvarmi.

Anonimo ha detto...

Secondo la mia esperienza (non limitata ai rapporti personali), accade con estrema frequenza ai "buoni" mariti di essere traditi. "Buoni" sono i mariti che orbitano permanentemente e solo intorno alla propria donna, dei quali lei non teme i tradimenti, che non la fanno sentire costantemente minacciata da un'altra o meglio da tante altre. Sembra quasi che la fedeltà sessuale maschile sia in conflitto con qualche legge profonda ed ipocritamente nascosta e che le donne avvertano tale fedeltà come un'inadeguatezza del proprio uomo, che lo rende meno interessante. Apprezza la tua libertà, viaggia, di donne ne esistono a milioni ed inesauribilmente attraenti. Quando vorrai avere un'altra compagna, ricordati di amarla, rispettarla, accudirla, ma anche di non farne mai il tuo unico sole, per la tua ed anche per la sua felicità. Ti chiedo scusa per la franchezza.

Anonimo ha detto...

Per il rispetto nei confronti di tua figlia, molla tua moglie. Prenditi la piccola e quando riterrai opportuno, dille la verità,offri a tua figlia una vita con esempi e comportamenti seri. Comportamenti esemplari. Non cercare tua moglie, stai stretto con tua figlia, la madre tra anni parità l'inferno in solitudine per non vedere il sangue del suo sangue crescere. È la vendetta più crudele. Buona fortuna

Anonimo ha detto...

finché crederemo che la nostra felicita dipenda dagli altri è solo tempo perso. Viviti questo dolore provocato da una nullità di persona che non merita neanche di essere definita tale. Quanto meno avrai salvato la tua autostima..e la bambina, da una bugiarda!

antonia ha detto...

Anch'io ho vissuto e sto vivendo cio' che accaduto a Fulvio,vorrei un contatto email,maria

antonia ha detto...

Anch'io ho vissuto e sto vivendo cio' che accaduto a Fulvio,vorrei un contatto email,maria

Anonimo ha detto...

Caro fulvio sono nella tua stessa situazione ...vorrei un contatto email....

Roberto Conoscenti ha detto...

Caro Fulvio, chi ti scrive è uno che ha vissuto una storia come la tua, ma da un punto di vista diverso: io ero quello che si s... lei. Ho avuto modo di capire cosa spinge una donna a comportarsi così. Non sono soltanto immaturità, ed altre cose (via via peggiori), ma anche e sopratutto una cosa: l'INSODDISFAZIONE. Essere dei «bravi» e «perfetti» maritini o papà non basta. Occorre rimanere intriganti, avere quel guizzo imprevedibile del gesto tenero, gentile, da collegiale-innamorato-pazzo. Non è la rosa, non è la cena fuori,non è il regalo. No. Sono le piccole cose, quelle che solo la fantasia e l'estro di un amante riescono a creare. E qui è il punto. Dopo che ci si sposa, non bisogna mai smettere di essere NOI l'amante di lei. Non basta essere solo "il suo compagno".
Lei ha bisogno di essere considerata ancora e sempre per il suo lato femminile. Con lei ormai è finita. Puoi solo aggravare la serietà del tuo dolore e quello di tua figlia che, credimi, "capisce" tutto. Gli errori non stanno mai da una sola parte. A te interessano solo i tuoi. Più ti giustifichi, più alibi tiri fuori, più alimenti la possibilità di rifarti una vita con gli stessi errori ...e dolori.
Il tuo dolore mi ha fatto star male. Se vuoi sono a tua disposizione.

Anonimo ha detto...

Sto vivendo una situazione molto simile.
Come posso contattare Fulvio o altri che hanno scritto di avere questi "problemi"?

Anonimo ha detto...

Mollala, goditi la vita.

Anonimo ha detto...

Spero che nel frattempo le cose siano migliorate. Il mio consiglio è di lasciarla e di accettare l'offerta che sia lei ad andarsene...

L'omino con la chitarra ha detto...

...piangono sempre... e dicono sempre che ti amano... è tanto comodo farlo... fatti un favore... costruisci un'altra vita con tua figlia ed una donna che ti meriti...

Anonimo59 ha detto...

Ammetto anche un tradimento, nella vita. A volte se un uomo o una donna tradiscono, potremmo essercelo meritato.
Ma come dice il detto: Errare è umano, perseverare è biabolico.
Una donna che chiede fiducia e continua a tradire e che in più abbandona (pur se al padre) una bambina, non è degna. Mollala e toglile la figlia! Soffrirai, lo so, ma ti sarai liberato di un peso e avrai fatto quanto di meglio avresti potuto fare, per te e per tua figlia. Auguri!

Anonimo ha detto...

aiutatemi.. anche io ho lo stesso problema.. ho scoperto poche telefonate, ma alla fine lo ha ammesso, lei dice che mi ama e che nn può vivere senza me, io non le credo più

xva ha detto...

Ciao anonimo, se ti va di parlarne...

Anonimo ha detto...

Prescindiamo dal fatto che ogni storia è unica e che quindi non potrebbe esserci il simile altrimenti tt saremmo delle copie sbiadite;purtroppo molte volte crediamo di essere perfetti ma nn ci rendiamo conto che i nostri occhi su noi nascondono i peggiori difetti...il mio consiglio cerca di trovare una tua serenità e parti dal presupposto che C è chi ti ama per come sei con tutti i tuoi pro e contro!ti basta solo alzare gli occhi verso il cielo per capire CHi É! Un abbraccio...

Anonimo ha detto...

Ragazzi dopo 5 anni di tradimentii da parte di lei ( ogni sei mesi ) mi lascia mi riprende e non so come staccarmi , ieri ho conosciuto una donna che è la mamma ( separata da oltre 11 anni ) e mia moglie fa la gelosa mi dice che non mi vuole perdere ma è ormai da 5 anni che lavora in un privee ( la cui si fa si
si. .....ere come non so chi è non riesce ad uscirne )
Adesso io cosa dovrei fare la magia che c'era tra di noi si è trasformata solo in un ora di sesso un po scurrile
Non c'è la faccio più sono infelice e quei rari momenti che facciamo sesso io sono al settimo cielo aiutatemi per piacere